Migranti: sbarco a Crotone, morti sono sette donne ed un uomo

478

Sono di sette donne e di un uomo i cadaveri dei migranti arrivati stamattina nel porto di Crotone a
bordo dalla nave della Marina militare ‘Comandante Borsini’ che ha trasportato 705 persone.

I cadaveri dei migranti, deceduti tutti per annegamento, erano stati recuperati nelle acque antistanti la Libia il 5 settembre. Nel momento dello sbarco i corpi senza vita dei migranti sono stati ispezionati dai medici legali e portati nell’obitorio di Crotone.

Del gruppo di migranti fa parte anche una donna al sesto mese di gravidanza che é stata soccorsa, a bordo della nave della Marina militare, da un team medico composto da Corpo Militare della Croce Rossa Italiana e dai volontari della Fondazione Francesca Rava. La donna, quando la nave era ancora in alto mare, è stata trasportata urgentemente con una motovedetta della Capitaneria di Porto a Lampedusa ed é ora in buone condizioni. I 705 migranti sbarcati a Crotone sono stati recuperati nel corso di tre diversi interventi di soccorso effettuati dal ‘Comandante Borsini’, l’ultimo dei quali è stato il più difficile perché il gommone intercettato stava già affondando. I marò del Battaglione San Marco hanno dovuto gettarsi in acqua per salvare più persone possibile.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.