SUL FORNO CREMATORIO A SIDERNO, GLI ATTIVISTI 5 STELLE CHIEDONO IL REFERENDUM CONSULTIVO

241

Con riferimento al progetto di un Forno Crematorio “Inceneritore di salme”, valutato di interesse pubblico dalla nostra Amministrazione con Delibera n. 197 del 6 settembre 2016 e presentato dalla Italgeco srl nella sala del consiglio comunale di Siderno ieri 26 settembre alla presenza di non più di 30 anime compresa la stampa, da far sorgere a ridosso del Cimitero di Siderno Superiore, con il massimo rispetto delle idee di ciascun Cittadino sull’argomento, chiediamo a tutti i consiglieri comunali di inserire, quale punto all’ordine del giorno del prossimo consiglio, l’istituzione di un Referendum Consultivo così come previsto dall’art. 35 dello Statuto Comunale. Auspichiamo che venga valutata positivamente questa nostra richiesta al fine di rendere partecipi tutti i cittadini maggiorenni in questa delicata faccenda aldilà del nostro pensiero che prevede il sorgere in Siderno l’ennesima immaginabile bomba ecologica che servirà ad arricchire pochi a danno di molti, alla stregua del Tmb di S. Leo. Ma se i soldi non hanno odore, i fumi delle salme incenerite contaminano l’aria: è noto infatti che nelle vicinanze dei forni crematori la qualità dell’aria peggiora, nella migliore delle ipotesi, sensibilmente ma l’esperienza con il Tmb ci insegna che a pensar male si fa peccato ma, a volte, si indovina.

 

AttiVisti del Movimento 5 Stelle Siderno

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.