Trasporti, sogni e timori.

191

di Enzo Romeo

Nei giorni scorsi a Locri, su iniziative del movimento “Locririnasce”, l’assessore regionale ai Trasporti Russo, con lui il presidente del consiglio regionale Irto, ha illustrato il programma di intervento previsto dalla Regione per la Calabria e, soprattutto, per la Locride. Strade, ferrovie e, financo, poste ciclabili in agenda.
L’iniziativa del movimento locrese è  assolutamente meritoria.
L’idea di mettere sul tavolo di un confronto pubblico idee e progetti serve, certamente, a rendere più vicina una materia che ai residenti del comprensorio sembra, ormai, sideralmente distante.
Io sono dell’idea che le ambizioni della giunta regionale in tema di trasporti siano lecite. Ma il timore che molto delle cose annunciate potranno essere fatte lo nutro.
Non ho elementi,  per argomentare a sostegno dei miei dubbi, se non l’esperienza e il disincanto che provo di fronte agli annunci.
Molte cose  paiono, stando alle parole di Russo, in itinere,  ma la storia insegna che il settore trasporti è  sempre stato un tallone di Achille.
Ma se, come mi auguro, sbaglio, e tutto sarà  realizzato, una ulteriore, anzi prioritaria certezza va  garantita. Essa riguarda i tempi.Ci venga, per l’appunto, risparmiata la tortura di veder passare anni, prima di potere  usufruire dei servizi annunciati.

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.