Eccellenza – Il Locri ha una marcia in più. Corigliano deve arrendersi

306

Convincente prestazione e successivo esterno della squadra di Ferraro. Un gol per tempo degli amaranto: apre Scillufo, raddoppia Anile.

Un ottimo Locri passa al “Citta di Corigliano” grazie ad una rete per tempo. La formazione ospite, allenata da mister Ferraro, è invece apparsa fin dall’inizio molto più tonica, prendendo da subito il comando del centrocampo e creando le premesse per le pungenti ripartenze spesso finalizzate con lanci in verticale per Scillufo e Papaleo.

Il Corigliano prova ad affrondare in varie occasionmi, ma le solite giocate di Levato, Canale o Zangaro stavolta trovano il muro della difesa reggina, molto attenta e sempre tempestiva nelle chiusure. Difatti, dopo circa venti minuti di batti e ribatti, il Locri inizia ad affondare i colpi, mandando prima Sciullufo e poi Rizzo davanti a De Luca: nel primo caso, l’attaccante ospite sbaglia la mira e grazia i biancazzurri, che per reclamano per la presunta posizione di offside, nel secondo caso Rizzo viene fermato dall’assistente dell’arbitro.

Il Locri sembra però più in partita è, con una giocata tanto bella quanto improvvisa di Scillufo, al 25′ passa in vantaggio. L’attaccante ospite riceve palla sull’ out di sinistra e, nel guardarsi attorno, nota De Luca un pò fuori dai pali rispetto al dovuto. Il tiro di sinistro scagliato verso la porta del Corigliano non lascia scampo all’estremo difensore di casa, che resta sorpreso (come d’altro canto è toccato al pubblico), visto che dalla posizione da cui è partito il mezzo collo dell’attaccante ospite ci sarebbe attesi un cross.

Il Corigliano, ancora stordito dal gol subito, rischia di capitolare subito dopo, quando l’orologio segnava il minuto numero 29: Papaleo vuole imitare il suo compagno e da fuori area tenta una palombella destinata a scavalcare De Luca, ma la palla, in questa occasione, termina di poco fuori dal palo di destra della porta biancoazzurra.

Scampato il pericolo, sul capovolgimento di fronte il Corigliano sfiora il pari con un’azione imbastita da Martinez e conclusa prima da un tiro sbilenco di Canale, che non inquadra la porta da buona posizione, e poi da un colpo di testa di Zangaro, che alza troppo la mira tentando di correggere il tiro del compagno. Tra il 35′ e il 36′ il Locri mette ancora paura la Corigliano con un tiro di Scillufo e poi con un cross velenoso di Crescibene, sul quale, nell’occasione, ci vuole un super intervento di De Luca per impedire il gol.

Nella ripresa il Locri controlla, colpisce un palo con Papaleo e al 22′ la chiude definitivamente con la rete di Anile Il Corigliano reagisce, ma non punge, con un colpo di testa ravvicinato di Canale al 35′. Per il resto, gli ospiti non concedono più nulla e portano a casa l’intera posta in palio festeggiando la vittoria sotto il settore dei numerosi tifosi amaranto giunti a Corigliano a sostenere il team di mister Ferraro.

CORIGLIANO-LOCRI 0-2

Corigliano: De Luca, Spataro, Carrozza, Mollo, Calomino (74′ Adelfio), Granata, Canale, Levato, Martinez (46′ Gueye), Zangaro, Vinci (63′ Rizzuti). Allenatore: Aita.

Locri: Caputo, Anile, Olivieri, Artuso, Barbieri, Benci, Libri (82′ Nesci), Crescibene, Scilufo (77′ Iervasi), Papaleo (86′ Romeo), Rizzo. Allenatore: Ferraro.

Arbitro: Palmieri di Avellino (assistenti: I.De Bartolo di Cosenza e G.De Bartolo di Cosenza).

Marcatori: 25′ Scilufo, 67′ Anile.

(fonte Gazzetta del Sud)

coriglianolocri1

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.