Eccellenza – Il Siderno passa per primo con Giovinazzo, ma poi subisce il ritorno di un indomito Cutro

172

Micidiale uno-due dei padroni di casa nei minuti conclusivi della gara.

Con un finale scoppiettante il Cutro ribalta il risultato e vince 2-1 contro un buon Siderno una partita rocambolesca che si è sviluppata solo negli ultimi 30′ di gioco. Bravi gli azzurri a crederci sino alle fine, in una partita che li vedeva soccombere per un gol lampo realizzato da Giovinazzo, proprio nel momento in cui il Siderno è rimasto in dieci uomini per l’esplusione al 16′ della ripresa, di Fabio per doppia ammonizione. Da quel momento in poi la squadra di mister Leone ha preso d’assedio gli avversari, riuscendo con continue azioni da gol a far mettere in grande evidenza il portiere Macrì per le sue parate.

Certamente l’entrata in campo di Liperoti per il Cutro ha dato maggiore penetrazione in avanti, realizzando tra l’altro il gol della vittoria ad un minuto dal termine. Anche Lorecchio, Mittica e Sinopoli a centrocampo sono riusciti ad avere la meglio sugli avversari ed a verticalizzare il gioco sulle fasce con Sinopoli e De Luca.

Nel primo tempo il Cutro parte alla grande giocando un buon calcio, senza creare azioni da gol ma mettendo in difficoltà la squadra reggina. Poi il Siderno prende le giuste misure e, supportato da un tifo assordante di un buon numero di tifosi sugli spalti, inizia ad avere una maggiore supremazia territoriale ma senza mai impensierire Di Marco. Infatti nel primo tempo non ci sono state azioni degne di nota se non alcune conclusioni di Cefalì per il Siderno e Mittica per il Cutro, entrambe fuori misura.

Nella ripresa il Cutro entra con un piglio diverso e gioca con maggiore decisione, al 4′ per uno svarione della difesa ospite. Catania si trova sono davanti al portiere, ma Pepe in scivolata riesce a mettere in pallone in angolo. Al 15′ il Siderno si rende pericoloso su calcio di punizione ma né Fabio, né Savasta sotto porta riescono ad intercettare il pallone. Un minuto dopo, al 16′ Fabio rimedia il secondo giallo e deve lasciare il terreno di gioco. Tutto sembrava facile per il Cutro, ma un minuto dopo, al 17′, in contropiede Giovinazzo entra in area e beffa Di Marco mettendo il pallone all’angolino sinistro del portiere.

Il Cutro non demorde e gioca prevalentemente nella meta campo avversaria e al 33′ trova il gol del pareggio; azione arrembante del Cutro con diversi tiri in porta respinti dai difensori, Mittica, ben appostato in area, riesce ad intercettare il pallone che con un preciso tiro mette il pallone in rete.

Al 44′ calcio di punizione battuto in area da Lorecchio, nonostante la marcatura del difensore, si avventa di testa sul pallone e realizza il gol della vittoria.

(fonte Gazzetta del Sud)

CUTRO-SIDERNO 2-1

Marcatori: 17’st. Giovinazzo (S), 38’ Mittica (C), 44’ Liperoti (C).

Cutro: Di Marco, De Luca, Aiello, Lorecchio, Cosentino, Lerose (al 39’ Muto), Sinopoli, Drago, Catania, Mittica, Pugliese (al 25’ Liperoti). All.: Carmine Leone.

Siderno: Macrì, Pipicella, Leone (al 46’ De Leo), Pepe, Cefali, Audino, Luciano (al 12’st. Giovinazzo), Bottiglieri, Fabio, Fuda, Savasta. All.: G. Telli.

Arbitro: Fiore di Paola (assistenti: Sciammarella e Cozza di Paola).

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.