Eccellenza – Il Siderno si gode la rete di baby Guttà

170

Il fatto di essere con un piede e mezzo in semifinale ha restituito il sorriso al Siderno dopo boccone amaro di domenica scorsa. Persa, fra Roggiano e Cutro, la possibilità di conquistare la seconda posizione in campionato, la squadra di Pippo Laface si trova nel gruppetto di metà classifica. Ma la graduatoria è corta, per cui con una vittoria si sale e con una sconfitta si scende.

La assenze hanno avuto la propria influenza, ma il fatto di subire troppi gol e di non aver ancora trovato i giusti equilibri, oltre ed errori individuali evitabili, hanno rallentato la corsa del Siderno verso le zone alte della classifica. Ed il rammarico per le ultime trasferte è enorme.

Detto questo bisogna fare i conti con una squadra nuova per metà, con l’impossibilità di aver potuto dare continuità per via delle assenze e con un situazione che resta comunque positiva per quella che è, non dimentichiamolo una matricola del campionato. A questo bisogna aggiungere il cammino in coppa. Superato l’ostacolo Locri, si è ormai pronti a passare anche lo scoglio rappresentato dall’Aurora Reggio, formazione di Promozione, è vero, ma che è ben strutturata e sa il fatto suo.

In casa dei reggini, il tecnico Pippo Laface, un po’ per scelta, un po’ per necessità, ha gettato nella mischia il giovante attaccante Guttà, classe ’97, ed è stato ripagato con un bel gol, servito al Siderno per pareggiare quasi subito l’iniziale vantaggio dei padroni di casa. Schierato in attacco al posto di Giovinazzo, tenuto precauzionalmente a riposo, il centravanti locale ha pareggiato i conti, seguito poi da capitan De Leo, che ha raddoppiato. Il tris è stato servito ad opera di Fabio, che ha solo in parte riscattato il rosso preso a Cutro. La sua assenza peserà moltissimo, domenica prossima, nel match casalingo contro l’Isola Capo Rizzuto.

(fonte Quotidiano del Sud)

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.