Eccellenza – Siderno, vittoria di… rigore. Il Sambiase termina in nove

256

Apre Savasta, pari di Gallo e gol decisivo di Carbone dal discetto. Partita piacevole ma nel finale saltano i nervi ai lametini.

Bella partita giocata ad armi pari. Alla fine ha vinto il Siderno, che è stata la compagine più lucida e con i nervi più saldi. Nel finale di gara, invece, i giocatori del Sambiase (panchina compresa dove ci sono state anche alcune ammonizioni…) si sono lasciati andare a un eccesso di nervosismo che li ha penalizzati anche sul piano numerico perché sono stati costretti a terminare la gara in 9 uomini. Il gol-vittoria del Siderno è arrivato al 35′ del secondo tempo, su calcio di rigore concesso senza esitazioni dall’arbitro per un fallo in area di Okoroj. Si è incaricato del tiro Carbone che aveva da poco sostituito Savasta e ha insaccato con un forte tiro sulla destra di Galeano che aveva intuito la traiettoria ma non è riuscito a deviare il pallone. Il Siderno nel primo tempo era andato in vantaggio, al 31′, Savasta era riuscito a saltare più in alto di tutti, su un cross dalla destra di Pipicella, e insaccava nell’angolo alto della porta difesa da Galeano. Il Sambiase ha pareggiato al 9′ della ripresa per una specie di svarione di Macrì che probabilmente accecato dal sole si era fatto beffare da un pallonetto calciato da Gallo che pur rinviato sulla linea da Cefalì è stato convalidato dall’arbitro su segnalazione del suo assistente. Pareva in definitiva, che la partita dovesse diventare una fotocopia di quella precedente giocata sempre in casa contro lo Scalea, conclusasi 1-1 che si era sviluppata allo stesso modo, ma questa volta il Siderno non solo ha giocato con il cuore ma anche con la grinta e una forte volontà di conquistare una vittoria importante per la sua classifica. Dopo il gol del pari del Sambiase, quindi, i giocatori del Siderno hanno serrato le fila e giocato con ancora più convinzione sino a quando, al 34′ a seguito di incursione sotto la porta difesa da Galeano non è arrivato il calcio di rigore tramutato in gol da Carbone. Poi, favoriti anche dalla superiorità  numerica, hanno amministrato il vantaggio ai danni di un Sambiase accecato dal nervosismo. Peccato per questo finale negativo della squadra di Morelli che, per il resto della partita non aveva meritato. Il Sambiase, peraltro, aveva giocato la prima mezz’ora della gara in modo encomiabile mettendo alle corde il Siderno che aveva sofferto la propensione offensiva della squadra avversaria limitandosi a qualche azione di contropiede. E, come era successo contro lo Scalea proprio in una di queste occasioni aveva segnato il gol del vantaggio poco la mezz’ora di gioco. A inizio di ripresa arriva il gol del pareggio del Sambiase. I più scaramantici pensavano si sarebbe ripetuto anche il risultato finale ma stavolta Giovinazzo e compagni hanno cambiato musica e hanno sovrastato i loro avversari giocando con una piacevole crescendo e conquistando, poi una bella vittoria salutata con una autentica ovazione dai supporter che hanno incitato Macrì e compagni dall’inizio alla fine.

SIDERNO-SAMBIASE 2-1

Marcatori: al 31′ Savasta, al 9′ st Gallo, al 35′ st Carbone.

SIDERNO: Macrì, Pipicella, Manganaro, Pepe, Cefalì, Audino, Bottiglieri, Tripodi (20′ st Leone), Giovinazzo, Fabio (13′ st Luciano), Savasta (30′ st Carbone). Allenatore: Telli

SAMBIASE: Galeano, Bressi, Cefalì, Dioppi, Porpora, Okorji, Torchia (7′ st Gallo), Michelizzi, Ruiz, Curcio, Saturno. Allenatore: Morelli.

ARBITRO: Russo di Catanzaro (assistenti Padovano e Sacco)

NOTE: espulsi al 35′ Okoroji e al 43′ Porpora (Sambiase) per doppia ammonizione.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.