Gioiosa Jonica: interrogazione del consigliere Riccardo Modafferi

440

Al Presidente del Consiglio Comunale

del Comune di Gioiosa Jonica

Maurizio Zavaglia

 

Al Sindaco

del Comune di Gioiosa Jonica

Salvatore Fuda

 

Interrogazione ai sensi art. 23 del Regolamento del Consiglio Comunale, con richiesta di risposta scritta in merito alle opere finanziate dal  PISL “Il sentiero della memoria”

PREMESSO CHE

  • Nel dicembre del 2011 (amministrazione Mazza), nell’ambito dei Progetti Integrati di Sviluppo Locale per la realizzazione di Sistemi di Mobilità Intercomunale (POR Calabria 2007-2013), il Comune di Gioiosa Ionica (capofila), insieme con altri comuni della Vallata del Torbido, risultava beneficiario di un contributo di € 1.500.000 per la creazione di un percorso ciclopedonale lungo il tracciato dell’ex tratta ferroviaria Calabro ‐ Lucana Marina di Gioiosa Jonica ‐ Mammola;
  • Nell’ambito dello stesso PISL, il Comune di Gioiosa Ionica otteneva un finanziamento di € 784.750,90, a fronte degli € 875.000,00 richiesti, per il recupero architettonico dell’ex casello ferroviario di Bernagallo e dell’area antistante l’ex stazione ferroviaria di Gioiosa Jonica;
  • Nell’ottobre del 2013 (amministrazione Fuda), il Comune di Gioiosa Jonica, in accordo con il partenariato del PISL, rinunciava al finanziamento di € 1.500.000 relativo alla creazione di un percorso ciclopedonale, motivando la scelta con la difficoltà di rispettare i tempi di attuazione dell’intervento, a causa della sua particolare complessità;
  • Contestualmente, a seguito della rinuncia di cui sopra e conseguentemente allo scorrimento della graduatoria interna, il comune di Gioiosa Jonica otteneva ulteriori € 90.249,10 per il recupero architettonico dell’ex casello ferroviario di Bernagallo e dell’area antistante l’ex stazione ferroviaria, ed € 400.000, insieme con altri comuni della Vallata, per l’implementazione del servizio di trasporto a chiamata tra i Comuni di Marina di Gioiosa Jonica, Gioiosa Jonica, Martone, San Giovanni di Gerace e Grotteria;

CONSIDERATO CHE

  • I lavori relativi alle opere di recupero architettonico dell’ex casello ferroviario di Bernagallo e dell’area antistante l’ex stazione ferroviaria sono stati completati già da qualche mese dalla ditta aggiudicatrice dell’appalto;
  • Con particolare riferimento al casello di Bernagallo, non solo non è stata ancora definita una destinazione d’uso dell’immobile, ma lo stesso e l’area circostante versano in un evidente stato di inspiegabile abbandono;
  • In merito alla nuova Piazza Stazione, a oggi non si conoscono gli intendimenti dell’amministrazione comunale circa la destinazione d’uso dei chioschi siti sulla stessa;
  • Come sostenuto dal Sindaco Fuda durante la seduta di Consiglio Comunale del 28/11/2013 “Grazie ad un PISL di 400.000 euro di cui Gioiosa è comune capofila, realizzeremo il servizio di trasporto a chiamata per collegare i Comuni della Vallata del Torbido, la cui sala operativa verrà allestita proprio all’interno di una delle stanze del casello”.

 

SI INTERROGA QUESTA AMMINISTRAZIONE PER SAPERE:

 

  • Se è a conoscenza dello stato di degrado in cui versa da diversi mesi, dopo la consegna dei lavori, l’area dell’ex casello di Bernagallo. Più dettagliatamente:
  • 1) se è a conoscenza del fatto che, in un contesto di profonda incuria, sono state distrutte e/o rubate le telecamere della videosorveglianza ed alcuni elementi del parco giochi per bambini;
  • 2) se si conoscono altri danni e/o furti oltre a quelli appena elencati;
  • 3) se e quali iniziative si intendono intraprendere per porre rimedio allo stato di cose di cui sopra;
  • 4) quali sono gli intendimenti circa la destinazione d’uso del casello e quali sono i tempi previsti affinché questa venga definita.
  • 5) qual è lo stato di attuazione del servizio di trasporto a chiamata finanziato con 400.000 euro (cfr. anche interrogazione del 30/09/2016 al Presidente ed alla Giunta dell’Unione dei Comuni sul progetto “bus a chiamata”, sottoscritta dai consiglieri dell’Unione della Valle del Torbido Mesiti e Limoncino) e, più nel dettaglio, quando è previsto l’allestimento della sala operativa all’interno di una delle stanze del casello di Bernagallo, così come dichiarato dal Sindaco Fuda.

 

INOLTRE:

 

  • Quali sono gli intendimenti circa la gestione dei chioschi situati all’interno della nuova piazza Stazione e più nel dettaglio se, quando e secondo quali criteri è previsto il loro affidamento.
  • Più in generale, se e in che termini si intende raggiungere l’obiettivo della mobilità intercomunale per il quale è stato ottenuto il finanziamento in questione.

 

Certo di un Vs. esaustivo riscontro, porgo i più cordiali saluti miei personali e del circolo PD di Gioiosa Ionica che sostiene politicamente la presente interrogazione.

 

Gioiosa Ionica, 20 ottobre 2016

Il Consigliere Comunale Riccardo Modafferi

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.