Lega Pro – Il Cosenza rinuncia a giocare, la Juve Stabia ne fa 2

177

JUVE STABIA – COSENZA 2-0

JUVE STABIA (4-3-3): Russo 6; Liotti 6,5 Atanasov 7 Liviero 6,5 Lisi 6,5; Izzillo 6,5 (18′ st Salvi 6,5) Capodaglio 6 Mastalli 6,5; Marotta 6,5 (20′ st Kanoutè 6) Ripa 7 (47′ st Del Sante sv) Sandomenico 6,5. In panchina: Bacci, Borrelli, Zibert, Camigliano, Petricciuolo, Esposito, Rosafio, Montalto. Allenatore: Fontana 6,5

COSENZA (4-3-3): Perina 7,5; Corsi 5 Tedeschi 6 Blondett 6 Scalise 4,5; Mungo 5,5 Capece 5,5 Caccetta 5,5; Cavallaro 5,5 (20′ st Appiah 5) Baclet 6 (39′ st Criaco sv) Filippini 5,5 (32′ st Gambino sv). In panchina: Saracco, Meroni, Bilotta, Collocolo, Madrigali. Allenatore: Roselli 5

ARBITRO: Fourneau di Roma 1 6,5

MARCATORI: 26′ rig. Ripa (J), 50′ st Sandomenico (J)

NOTE: spettatori 2500 di cui 100 ospiti circa. Ammoniti: Lisi (J), Scalise (C), Mungo (C), Mastalli (J). Angoli: 11-3 per la Juve Stabia. Recupero: 0′ pt, 6′ st

CASTELLAMMARE DI STABIA (NA) – Seconda sconfitta consecutiva in casa Cosenza dopo un match giocato male dalla formazione silana apparsa troppo rinunciataria e con poche idee in fase di impostazione se non nei minuti finali dove i calciatori silani hanno fallito 4/5 occasioni nitide (foto repertorio di Francesco Farina). Novità in casa silana: in panchina Madrigali e subito dal primo minuto il nuovo arrivato Scalise. Baclet gioca dall’inizio al posto di Gambino nel tridente con Filippini e Cavallaro. Per i silani 4-3-3 così come le vespe che propongono in avanti Marotta, Ripa e Sandomenico. Prima del match osservato un minuto di silenzio per la morte del padre di Cancellotti, calciatore della Juve Stabia. Il primo tiro del match arriva al 2′ con un calcio piazzato di Cavallaro che termina sul lato destro della porta difesa da Russo. La risposta dei gialloblù arriva al minuto 4 con Sandomenico: Perina blocca senza problemi. Fase del match molto aperta con entrambe le squadre che provano ad imporre il proprio gioco. Ripa tenta la conclusione al 16′ ma il tiro non è dei migliori. Debole colpo di testa di Baclet servito dal compagno Cavallaro. Miracolo di Perina al 20′ che manda in angolo una conclusione di Capodaglio. Dopo 180 secondi altro intervento del portiere rossoblù su Mastalli. Al 25′ Scalise atterra Ripa: calcio di rigore per la Juve Stabia. Dal dischetto si reca il centravanti delle vespe che non sbaglia e porta in vantaggio i campani. Successivamente Baclet si lancia in avanti e con un potente tiro sfiora il pari: palla in corner. Marotta al minuto 42 va vicino al raddoppio con un tiro dai 25 metri che termina fuori di un niente. Nessun minuto di recupero e squadre negli spogliatoi.

Secondi 45 minuti senza alcun cambio da ambo le parti. Al 3′ della ripresa occasionissima del Cosenza. Baclet ruba il pallone dopo un’uscita avventata di Russo e serve Filippini: la porta è libera, con tre difensori a difenderla, ma Atanasov nega la gioia del pari mandando di testa in angolo. Dopo sessanta secondi altra conclusione centrale di Baclet. Primo cambio del match al 13′: per la Juve Stabia esce Inzillo ed entra Salvi. Colpo di reni di Perina su una spizzata di Ripa. Marotta al minuto 18 calcia forte dal lato destro: altro intervento provvidenziale del portiere silano. Seconda sostituzione da ambo le parti. Le vespe tolgono Marotta per fare posto a Kanoutè, i silani fanno entrare Appiah al posto di Cavallaro. Al 28′ Appiah calcia in malo modo dalla distanza per poi sbagliare un’altra conclusione che sfiora la traversa. Dopo 120 secondi Ripa calcia la sfera nelle braccia del portiere rossoblù. Sostituzione del Cosenza al minuto 32: esce Filippini ed entra Gambino. La squadra di Roselli si proietta in avanti alla ricerca del pari con il 4-4-2 formato dalla coppia Baclet e il nuovo entrato. Ultimo cambio del Cosenza al 39′ con l’entrata di Criaco al posto di Baclet. Esce al 47′ Ripa ed entra Del Sante. Sandomenico, nel frattempo, chiude la partita al 50′ su azione di contropiede. Termina qui l’incontro al Menti di Castellammare.

(fonte ottoetrenta.it)

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.