Il Giappone investe sui laureati dell’Unical di Cosenza

365

Il Sol Levante approda in Calabria e più specificamente a Rende, sede dell’Università della Calabria al fine di “reclutare” giovani professionisti da assumere. Questo è l’obiettivo della delegazione di manager della NTT Data, la multinazionale che ha sede a Tokio e sedi in tutto il mondo compresa una filiale a Rende.

Cifre astronomiche per un fatturato di 13,5 miliardi di dollari l’anno questo il biglietto da visita dell’azienda che ha trovato nei laureati dell’Unical eccellenti collaboratori sui quali investire.

“Abbiamo trovato delle vere eccellenze e abbiamo piena fiducia nei ragazzi di Cosenza, ho trovato dei grandissimi lavoratori. Sottolineo che oggi ci sono cinque cosentini nei vertici nazionali della NTT e per noi lavorare in Calabria è una vera opportunità” afferma Walter Ruffinoni delegato dell’Italia per l’azienda.

Mentre Giorgio Scarpelli, capo dell’ufficio tecnologico confessa di aver puntato principalmente sulla voglia di rivalsa dei giovani calabresi, intuizione che ha portato agli obiettivi prefissati.

La delegazione in questi giorni sta visitando la sede cosentina che prevede ben 200 lavoratori e che insieme a quella di Palo Alto, California, rappresenta uno dei cardini dell’azienda. Ma gli obiettivi sono ben chiari: si punta a fare doppietta sugli investimenti al Sud dando un importante contributo alla ricerca e all’occupazione da tempo in crisi.

SARA FAZZARI

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.