LA PRESIDENTE DELLA CAMERA BOLDRINI PRETENDE CHE LE FORZE DELL’ORDINE IMPEGNATE IN CALABRIA PER GARANTIRE LA SUA SICUREZZA NON SI MOSTRINO IN DIVISA

254

“Basta con una politica ipocrita, che chiede la protezione delle Forze dell’Ordine, ma allo stesso tempo si vergogna di mostrarsi accanto a personale in divisa. E’ vergognoso che alte cariche dello Stato pretendano che i Poliziotti si prestino alle loro esigenze di immagine, nascondendosi dietro gli anfratti per aiutare il politico di turno a presentarsi come un cittadino comune, pronto a scendere tra la gente, quando in realtà è accompagnato da centinaia di uomini di scorta.  Ed è ancora più vergognoso che la nostra Amministrazione si genufletta a disposizioni scandalose, come quella del presidente della Camera Laura Boldrini, che ancora una volta nel blindatissimo dispositivo di sicurezza ha preteso che al suo arrivo all’aeroporto di Lamezia Terme, per impegni politico-istituzionali in Calabria, non fosse visibile alcuna divisa”. E’ quanto afferma Giuseppe Brugnano,  segretario regionale calabrese del Coisp – il Sindacato Indipendente di Polizia, che prosegue: “Siamo davvero all’assurdo: non soltanto siamo costretti assicurare i servizi di scorta alla signora Boldrini, tra l’altro dispendiosi sia dal punto di vista dell’impiego del personale che da quello economico, siamo anche presi a pesci in faccia dalla presidente della Camera, che ad ogni suo spostamento dimostra il disprezzo che nutre nei confronti delle divise, tanto da non volerle vedere attorno a sé. Più che vergognarsi delle Forze dell’ordine in divisa, la Boldrini dovrebbe vergognarsi del proprio comportamento capriccioso e irrispettoso nei confronti di chi, con altri compiti, svolti più onorevolmente, rappresenta lo Stato. Per questo chiediamo le sue immediate dimissioni”.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.