Lega Pro – Un Cosenza poco propositivo perde ad Andria

229

FIDELIS ANDRIA – COSENZA 2-0

FIDELIS ANDRIA (3-5-2): Poluzzi 6; Aya 6 Allegrini 6 Rada 6,5; Annoni 6,5 (29′ st Matera sv) Minicucci 6,5 (43′ st Berardino sv) Piccinni 6,5 Onescu 6 Tito 6; Cianci 7 (38′ st Fall sv) Cruz 7. In panchina: Pop, Cilli, Valotti, Volpicelli, Colella, Starita, Curcio, Imbriola, Klaric. Allenatore: Favarin 6,5

COSENZA (4-3-3): Perina 6,5; Corsi 6 Tedeschi 6 Madrigali 6 Blondett 6; Criaco 5 (23′ st Cavallaro 6) Ranieri 5,5 (8′ st Capece 5,5) Caccetta 6; Mungo 5 (13′ st Baclet 6) Gambino 6 Filippini 6. In panchina: Saracco, Bilotta, Meroni, Appiah. Allenatore: Roselli 5,5

ARBITRO: Sozza di Seregno 6

MARCATORI: 15′ pt Cruz (F), 26′ st Rada (F)

NOTE: spettatori 2000 circa, una cinquantina gli ospiti. Espulsi: . Ammoniti: Allegrini (F), Filippini (C), Caccetta (C). Angoli: 10-5 per il Cosenza. Recupero: 0 ‘ pt, 5’ st

ANDRIA (BAT) – Una squadra con poca cattiveria e senza idee perde Fidelis Andria - Cosenza ph facebook in malo modo ad Andria. Il Cosenza di Giorgio Roselli non riesce a superare la Fidelis ben schierata in campo e interrompe la striscia positiva dopo sei turni. I silani partono con il 4-3-3: Capece si accomoda in panchina, al suo posto Ranieri. I locali propongono il 3-5-2 e la coppia formata Cianci e da Cruz. Per il Cosenza squalificato Statella. Con l’infortunio di Pinna, da poco operato al ginocchio, Roselli sposta al centro della difesa Madrigali e inserisce sulla corsia di sinistra Edoardo Blondett (foto pagina Cosenza Calcio). Il primo tiro del match arriva al minuto 8 con un colpo di testa smorzato da parte di Gambino che si spegne sul fondo. Fase di studio iniziale da parte di entrambe le squadre alla ricerca dei varchi giusti per affondare il colpo. Criaco ci prova dalla distanza dopo quattro giri d’orologio: la sua conclusione è debole. La Fidelis Andria passa in vantaggio al 16′ con un tiro dai 25 Fidelis andria - cosenza ph facebookmetri di Cruz che si inserisce nell’angolino basso dove Perina non può far nulla. Caccetta sfiora il pari con un colpo di testa al minuto 20. Conclusione di controbalzo per Cianci e miracolo dell’estremo difensore rossoblù alla mezz’ora di gioco. Nessun minuto di recupero: Fidelis e Cosenza si recano negli spogliatoi sul punteggio di una rete a zero in favore dei biancazzurri.

La seconda frazione di gioco parte senza alcun cambio. Onescu sfiora ilFidelis andria - cosenza ph facebook raddoppio con un diagonale al 2′ della ripresa: miracolo di Perina e sfera in angolo. Primo cambio del Cosenza al minuto 8. Fa il suo ingresso Capece al posto di Ranieri. Piccinni colpisce il legno dopo 180  secondi: occasionissima per la Fidelis sugli sviluppi di una manovra in contropiede. Al 13′ Roselli manda in panchina il centrocampista Mungo ed inserisce il centravanti Baclet. La Fidelis Andria si chiude bene senza offrire alcun punto di riferimento ai rossoblù. Cianci sfiora il bis con una girata al minuto 22. Ultimo cambio del Cosenza: esce Criaco ed entra Cavallaro. I locali trovano la via della rete con un calcio piazzato al 26′ di Rada. Prima sostituzione dei pugliesi al minuto 29. Lascia il terreno di gioco Annoni e fa il suo ingresso Matera. Cavallaro serve Baclet dalla sinistra ma l’attaccante francese non colpisce bene la sfera mandandola fuori. Al 38′ cambio della Fidelis: entra Fall ed esce Cianci. Gambino sfiora la rete della bandiera su cross di Corsi: Poluzzi si oppone. Silani che ci provano anche con Cavallaro ma il pallone va fuori di un soffio. Ultimo cambio dei pugliesi con l’ingresso di Berardino che fa spazio a Minicucci. Baclet con una torsione al 45′ non impensierisce il portiere avversario. Sozza di Seregno decreta 5 minuti di recupero. Il Cosenza si lancia in avanti ma i risultati danno esito negativo. Sconfitta in Puglia per i silani apparsi spenti e senza idee quest’oggi al “Degli Ulivi”.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.