‘Ndrangheta: Mirabelli, più indagini su caso sagra a Corsico

243

Un approfondimento da parte delle forze dell’ordine sul caso del ‘Festival dello Stocco di Mammola’, in programma a Corsico – nell’hinterland milanese – questo fine settimana ma sospeso dall’amministrazione comunale dopo la scoperta che tra gli organizzatori c’era Vincenzo Musitano, genero del boss della ‘ndrangheta Giuseppe Pelle.

E’ quanto è stato chiesto nei giorni scorsi in Commissione Antimafia dal senatore del Pd Franco Mirabelli con lo scopo, come ha spiegato lui stesso, di “accertare quale sia il livello del tasso di criminalità e di infiltrazioni che eventualmente nasconde la vicenda”.
Vicenda per la quale sta crescendo l’allarme dopo che l’altra sera l’ex sindaco Maria Ferrucci ora consigliere comunale del Pd a Corsico – dove le varie inchieste della Dda hanno smantellato o cercato di smantellare le ‘locali’ collegate con i clan della Calabria – mentre stava leggendo una interpellanza sarebbe stata bersaglio di intimidazioni in “stile mafioso” da parte di alcune persone sedute tra il pubblico.
Di festa dello stoccafisso, evento importato dal paesino calabrese, e di intimidazioni se ne occuperà anche il comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica della Prefettura nei primi giorni di novembre dopo le segnalazioni ricevute dall’ attuale sindaco di Corsico Filpppo Errante e dopo un colloquio con una delegazione guidata da Mirabelli che è anche capogruppo del Pd in Commissione Antimafia.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.