Poste, Bivongi: la Minoranza replica al sindaco

274

Siamo costretti, Nostro malgrado, a tornare sull’argomento Poste, a seguito delle dichiarazioni che il Sindaco ha rilasciato alla Vostra emittente, nel corso del TG NEWS di ieri. Pensavamo che non ve ne fosse bisogno, dal momento che la sentenza del TAR è pubblica e, di conseguenza, a disposizione di tutti, anche dei profani del diritto, per una sommaria lettura e comprensione. Ci preme precisare, che in primo luogo il TAR di Reggio Calabria, il 18 novembre 2015 con l’ordinanza n.297/2015 ha respinto la richiesta di sospensiva proposta dal Comune, mentre, successivamente, in data 24 febbraio 2016, ha emesso una sentenza vera e propria (n.246/2016) con la quale <>. Questo è quanto riportato nella sentenza. Ha ragione il Sindaco quando afferma che “non c’è stata alcuna sentenza nel merito”. Certo, non c’è stata, ne mai ci sarà, aggiungiamo Noi, in quanto gli effetti del ricorso decadono automaticamente: pertanto nessun organo giudicante potrà mai emettere una sentenza di merito su un ricorso dichiarato irricevibile. Perché, quindi, mentire ai cittadini se la sentenza è pubblica e consultabile da tutti?
Chiarito questo aspetto, non capiamo, poi, per quale motivo, ogni qualvolta vengano sollevate delle questioni, il Sindaco debba sistematicamente tornare al passato. Passato, che, peraltro, lo vede protagonista e co-protagonista dell’azione amministrativa. In effetti quando Egli dice “quando ci siamo insediati”, forse dimentica di essersi insediato nel Consiglio comunale nel lontano 1989? E’ noto a tutti che egli riveste incarichi istituzionali ininterrottamente da 27 anni: prima come Consigliere comunale, dopo come sindaco per due legislature, dal 2002 al 2012 come Vice Sindaco e attualmente ancora come Sindaco.
Le nostre puntualizzazioni non si riferiscono nello specifico alle spese, su cui lo stesso, divagando, si dilunga, ma prendono le mosse dal nostro interesse, ad una doverosa e corretta informazione sull’esito della sentenza che non è stata fornita né al Consiglio comunale, né ai cittadini.

I Consiglieri comunali di “Bivongi al Futuro”

Ivan Leotta, Emanuele Valenti
Bivongi, lì 20.10.2016

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.