Scontro Occhiuto-Rai sul tesoro di Alarico. La replica della Tgr

306

«Il comitato di redazione della Tgr Calabria esprime sdegno e forte condanna rispetto alle esternazioni del sindaco di Cosenza, Mario Occhiuto rilasciate agli organi di informazione. Il sindaco dice testualmente: “La direzione di Alfonso Samengo è stata una delle più vergognose pagine della storia del nostro Tg3 regionale, piegato al volere dei potentati locali e strumentale agli interessi dei partiti. Servizi e paparazzate in ogni edizione del Tg per i loro amici, e attacchi di ogni genere a me”. Il cdr della Calabria esprime la più totale solidarietà al caporedattore Alfonso Samengo e rigetta in toto le accuse lanciate dal primo cittadino di Cosenza». E’ quanto si legge in una nota del comitato di redazione della Tgr regionale. «Si tratta di affermazioni false nei contenuti e volgari nella formulazione. Mai questo Tg è stato asservito a potentati. Mai ha realizzato paparazzate.Il sindaco di Cosenza impari a rispettare il lavoro altrui ed a confrontarsi senza offendere. Riguardo poi all’ultimo episodio, quello relativo agli scavi di Alarico, da cui scaturiscono le calunniose affermazioni di Mario Occhiuto, il cdr ribadisce di aver risposto in diretta al sindaco nella puntata di Buongiorno Regione del 18 ottobre 2016. Ricorda inoltre che il sindaco Occhiuto, invitato in trasmissione a replicare, ha preferito affidare le velenose e false dichiarazioni ad un comunicato stampa. Ci si sarebbe aspettata – conclude la nota – una reazione diversa di fronte allo spirito critico ed anche all’ironia intelligente che circonda la vicenda di Alarico che, a tutt’oggi, resta, comunque, un’affascinante leggenda».

(fonte ottoetrenta.it)

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.