Serie D – Roccella in emergenza, Pomigliano fa il pieno

175

Non riesce il bis in Campania: pesante sconfitta per gli amaranto.

Stavolta Campania amara per il Roccella, che non riesce a ripetere l’impresa di qualche giorno prima a Torre del Greco e s’arrende, pur lottando, ad un Pomigliano apparso superiore in tutte le zone del campo almeno nel primo tempo. Calabrese in formato rimaneggiato, scusante di un certo spessore in una giornata di poca gloria generale: emergenza soprattutto in difesa, ben sei under in campo dal primo minuto di gioco. La squadra di Galati è riuscita a creare qualcosa dopo aver preso i primi due schiaffi, anzi dopo aver segnato su rigore il gol che ha momentaneamente riaperto la contesa.

Parte benissimo il Pomigliano, che al sesto protesta vivamente dopo che il portiere Mittica atterra Suriano al limite dell’area: per l’arbitro il portiere va solo ammonito e non espulso. Sulla battuta si presenta il funambolico Mattioli, che scavalca la barriera e porta subito in vantaggio i granata. Due minuti più tardi si fa vedere Suriano ma il suo sinistro è troppo debole. Il Roccella esce dal guscio solamente al 12′ quando Laaribi dalla destra mette un cross invitante al centro che, però, non viene raccolto da Cornaccia e Lapiana.

Passano soli due minuti ed il Pomigliano raddoppia: Valentino sulla corsia destra smisa al centro per Pisano che per poco non ci arriva ma sul secondo palo c’è Suriano pronto e spietato per andare e a siglare il 2-0. I padroni di casa hanno in mano il gioco ma al 21′ Laaribi, dopo una grande giocata personale figlia di un repertorio notevole, viene spinto in area da Cuomo: per l’arbitro è rigore ed ammonizione per il centrocampista, Dal dischetto il fantasista calabrese riapre il match, ridando fiato alle speranze ospiti.

Da questo momento, un po’ a sorpresa, la gara di complica per il Pomigliano che appare nervoso. Nella ripresa il Roccella sembra voler alzare il ritmi ed abbozzare una sorta di forcing. Prima Franco e poi Laaribi cercano di impensierire Di Costanzo che, però, non corre grandi rischi. Insomma il tentativo calabrese di arrivare al pari passa per tanta buona volontà ma non lascia il segno a livello di occasioni vere per il taccuino.

Seno corre ai ripari inserendo Alfano al posto di Mattioli per dare sostanza in più alla mediana ed al 19′ il suo Pomigliano la chiude definitivamente: calcio d’angolo di Moracci e colpo di testa sul primo palo del ben appostato Pisani che fa 3-1 e regala i tre punti al Pomigliano.

Qualche minuto più tardi ancora protagonista Pisani, che chiude in  crescendo la domenica. Affrontato bruscamente da un difensore ultimo uomo del Roccella: l’arbitro, però, lascia correre tra le proteste dei padroni di casa. Al 35′ Alfano di testa manco di pochissimo il poker e nel finale il Roccella ha la forza di ributtarsi in avanti e di creare ancora pericoli: Saraco e Bulevardi vanno vicini al 3 a 2 ma non riescono nell’intento.

(fonte Gazzetta del Sud)

Ecco il tabellino della sfida:

Marcatori: 7’ pt Mattioli (P), 14’ pt Suriano (P), 22′ pt Laaribi (R, rig.), 18’ st Pisani (P).

Pomigliano: Di Costanzo; Avella, Iovinella, Moracci, Esposito; Di Roberto (29’ st Imbriani), Cuomo; Valentino, Mattioli (17’ st Alfano), Suriano (38’ st Poziello); Pisani. All.: Seno.

Roccella: Mittica; Sorrentino, Lucas, Mancino (4’ st Luzi); Cornacchia (21’ st Bulevardi), Saraco, Minici, Monteiro (36’ pt Da Silva), Lapiana; Franco, Laaribi. All.: Raso.

Arbitro: Spataru Di Siena.

Note: spettatori 200 circa. Ammoniti: Cuomo (P), Di Roberto (P), Iovinella (P), Mittica (R). Angoli 2-3. Rec.: 3′ pt, 4’st.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.