Siderno più pulita e libera dall’eternit

290

Si è svolto presso l’ufficio del Sindaco, sen. Pietro Fuda, un interessante incontro con alcuni membri dell’Osservatorio Cittadino Rifiuti Siderno, in cui sono state formalmente presentate delle linee d’intervento prioritarie, da mettere in atto nel breve termine, al fine di assicurare una buona vivibilità, salubrità e decoro degli spazi pubblici nonché garantire lo stato di benessere dei cittadini sidernesi. Per quanto riguarda la raccolta differenziata, il coordinatore del gruppo lavoro Dino Audino ha richiesto la disponibilità dell’Ente per una convenzione che possa garantire il libero accesso agli atti amministrativi relativi l’ operato del gestore LocrideAmbiente, sollecitando inoltre l’avvio di una concreta campagna d’ informazione da condurre di concerto tra Amministrazione Comunale e LocrideAmbiente, un maggiore supporto alle attività commerciali nella distribuzione dei carrabili e dei contenitori per rifiuti speciali e la distribuzione delle compostiere domestiche.

Nino Tarzia, nella convinzione che sia indispensabile consentire ai cittadini l’accesso presso il Centro Comunale di Raccolta, sito in contrada Pellegrina presso l’ex depuratore, al fine di evitare l’abbandono sconsiderato per le vie cittadine e della periferia dei rifiuti ingombranti, ha chiesto all’architetto Nicola Tucci, dirigente del Settore Ambiente, di attivarsi per una pronta apertura al pubblico della cosiddetta “Isola Ecologica”.

Per quanta riguarda le lastre di cemento-amianto (eternit), abbandonate per le pubbliche vie, l’Osservatorio Cittadino, ha richiesto, nell’attesa della bonifica, il loro immediato confinamento con copertura di appositi teli in cellophane e l’elaborazione della mappatura effettuata dalla Regione, contenente i dati delle abitazioni interessate dalla presenza del pericoloso inerte.

A proposito di eternit, il Sindaco, nel corso dell’incontro, ha riferito che l’impresa che si è aggiudicata la gara per la bonifica, ha già predisposto il relativo piano di lavoro, inoltrandolo al servizio S.p.i.s.a.l. dell’A.s.p. per la ricezione del nullaosta necessario per dare avvio alle operazioni di rimozione.

In merito alla mappatura degli immobili aventi le coperture in eternit, sia il Sindaco che l’architetto Tucci, hanno confermato di possedere già le aerofotogrammetrie realizzate dalla Regione Calabria, e su indicazione dell’Osservatorio Cittadino, si sono resi disponibili a mettere in campo tutte quelle iniziative di divulgazione e controllo che possano dissuadere futuri abbandoni delle lastre d’eternit sul territorio comunale.

In chiusura si è anche parlato del degrado del Torrente Novito, per il quale, la presidentessa Mariarosaria Tino ha chiesto al Sindaco di valutare lo sbarramento degli accessi abusivi e la bonifica dai rifiuti, nonché, per il tratto di strada compreso da c.da Perticia al depuratore consortile, l’emissione di un apposito divieto di transito ai mezzi non autorizzati.

L’Osservatorio Cittadino, si ritiene soddisfatto per la collaborazione e disponibilità dimostrate dal Sindaco nell’affrontare le tematiche ambientali che interessano l’intero ambito comunale.

 

 

La Presidente

Osservatorio Cittadino Rifiuti Siderno

Mariarosaria Tino

 

 

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.