Siderno: Simona Vinci dal “Campiello” al Premio “La Torre”

376

 

La tredicesima edizione del Premio Letterario Città di Siderno “Armando La Torre” si avvia alla conclusione.

Infatti la Giuria dopo il lungo lavoro di selezione durato oltre cinque mesi per l’alto numero di partecipanti ha comunicato i risultati delle opere in concorso.

La scelta si è rivelata abbastanza laboriosa avendo dovuto scegliere tra 121 libri di narrativa e saggistica presentati da altrettanti autori.

Vincitrice nella sezione di narrativa risulta la milanese Simona Vinci, recente vincitrice del Premio Campiello, con l’opera della Casa Editrice Einaudi “La Prima verità”. L’opera della Vinci nasce da una vicenda realmente accaduta, un grande romanzo classico e imprevedibile, visionario e struggente. “Un’opera – afferma la Giuria – di grande impatto emotivo che racconta il disagio degli umani spesso frantumati nel corpo e nell’anima. Inconsapevoli del futuro che il più delle volte viene loro negato. Il libro offre spunti di profonda riflessione nel processo catartico dell’umanità”.

Nella sezione di saggistica risulta vincitore Francesco Barbagallo con l’opera “Napoli, Belle Epoque” della Casa Editrice Laterza. Il Barbagallo, docente di Storia contemporanea nell’Università Federico II° di Napoli, con questa opera “traccia l’immagine di una metropoli tra le più popolose d’Europa, di un’ex-capitale di un grande regno, che non è solo fatta di luminosi cafè chantant ma di iniziative economiche e progetti politici”

Tra i finalisti si sono affermati Paola Bottero di Reggio Calabria con l’opera “Faceboom” della Casa Editrice Sabbia Rossa; Paolo Antonio Magrì di Agrigento col libro “Soccer Town” editrice I Sognatori; Giuseppe Macrì di Locri col volume “Sulle tracce di Persefone” editore Laruffa e Vincenzo De Angelis di Brancaleone col volume “Dal Vangelo secondo la ‘ndrangheta” editrice Hercules.

Il sindaco Pietro Fuda ricevendo il presidente Aldo De Leo e il vice-presidente Mimmo Romeo si è complimentato per l’impegno profuso da oltre 12 anni per l’affermazione di una manifestazione che dà lustro al paese e ha assicurato il massimo sostegno da parte dell’Amministrazione Comunale.

Quanto prima gli organizzatori comunicheranno la data della cerimonia di premiazione che presumibilmente si svolgerà come ogni anno verso la metà del mese di novembre prossimo venturo.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.