Vegetariana per scelta etica | L’angolo di Raffaella Plutino

227

“Se credete che Dio ci abbia dato i progetti architettonici per costruire quelle case del massacro, così da poter decapitare i suoi animali terrorizzati, che non gli importi nulla se rapiamo i piccoli appena nati dalle loro madri o tagliamo loro le corna, becchi, code e denti mentre sono pienamente coscienti, allora il diavolo di che cosa si occupa?
(Gary Yourofsky)
Yourofsky è un attivista statunitense che si occupa dei diritti degli animali.Sponsorizzato dalla Peta,(organizzazione no profit a sostegno degli animali)tra il 2002 e il 2005,è diventato famoso in tutto il mondo in seguito alla pubblicazione su YouTube di un video intitolato “Il miglior discorso che potrai mai sentire”,riguardo ad una sua lezione alla Georgia Institute of Technology,discorso tradotto in decine di lingue.Nel 1999 l’attivista ha trascorso 77 giorni in un carcere di sicurezza in Canada,per aver sottratto 1542 visoni da un allevamento,altrimenti destinati ad una fine orribile per la loro pelliccia. Non ho ascoltato il discorso che ha reso famoso Gary.Ho però avuto il piacere di ascoltarlo in altri suoi interventi,che mi hanno molto colpito,sia per la semplicità con cui egli esprime le sue ragioni,sia perché  sono particolarmente sensibile verso la “questione”animale,tanto che tre anni or sono,ho deciso di diventare vegetariana per scelta etica,della quale non mi sono mai pentita,anzi,vorrei averla fatta prima.Alimentazione a parte,su cui ci sarebbe da parlare all’infinito,mi limito qui a dire che,essendo amante degli animali,sono contrarissima a qualsiasi tipo di abuso e sfruttamento nei loro confronti,pertanto,non li mangio,sono contraria alla caccia,agli zoo,ai circhi,agli acquari,alla vivisezione e a qualunque cosa possa recare loro danno e sofferenza.Gli animali,tutti indistintamente,sono esseri senzienti. Madre Teresa di Calcutta ha detto:” Perché amare gli animali? Perché ci danno tutto,senza chiedere niente.Perche’ ,contro il potere dell’uomo con le armi,sono indifesi.Perche’sono eterni bambini,perché non sanno cosa siano odio e guerra. Perché non conoscono il denaro e si consolano solo con un posto dove rifugiarsi dal freddo . Perché si fanno capire senza proferire parola,perché il loro sguardo è puro come la loro anima.” Chi ama davvero gli animali,non li mangia e non li sfrutta.Non indossa pellicce.Non va al circo con numeri eseguiti da animali e non ci porta i propri figli.Non sostiene la vivisezione.Aborrisce la “cultura” degli zoo e degli acquari.Mi sono documentata e a lungo,attraverso filmati,scritti,testimonianze,circa l’orrore degli allevamenti intensivi,l’indicibile sofferenza di volpi e visoni scuoiati vivi per la loro pelliccia,o di orsi,elefanti,tigri e leoni costretti ad esibirsi sotto un tendone con lustrini e abbigliamenti ridicoli,prestazioni ottenute “dietro le quinte” e opportunamente celate,con maltrattamenti,torture,privazioni,umiliazioni,non mi sono mai piaciuti gli zoo,dove animali splendidi sono costretti a vivere in gabbie minuscole per il divertimento di umani deficienti che pagano per assistere alla sofferenza e che dovrebbero starci loro,in quelle gabbie.Spero,in futuro,di poter ritornare su questo argomento che mi sta così a cuore,magari esaminando ad uno ad uno i casi su citati.Non ho alcuna pretesa di convertire al vegetarianesimo. Ognuno è libero di fare le proprie scelte.Ma se le mie parole,come a sua volta quelle di Gary per me,possono anche solo far sorgere un dubbio,su quanta sofferenza arrechiamo in altri esseri senzienti e non meno importanti di noi umani…allora forse non sarà stato inutile smuovere le  coscienze e orientarle verso scelte,in ogni senso,e per usare uno slogan caro agli animalisti di tutto il mondo,”cruelty free”.
Raffaella Plutino

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.