Ancora nessuna certezza per i 64 precari dei Centri dell’impiego della Provincia di RC. Cisl e Cgil promettono battaglia.

227

Rimane ancora irrisolta la questione dei 64 dipendenti dei Centri dell’Impiego in provincia di Reggio Calabria, i quali ad oggi non hanno ottenuto nessuna certezza in vista della scadenza contrattuale prevista il prossimo 31 di Dicembre.

Cgil e Cisl si sono dette amareggiate per l’esito dell’incontro tenutosi a Roma il 7 Novembre, dove non si è giunti a nessuna conclusione o garanzia, ma solo a un vergognoso rinvio.

Ieri mattina i dipendenti a tempo determinato hanno deciso di non aderire al Salone dell’Orientamento in segno di protesta, ma hanno scelto la stessa sede, in accordo con le sigle sindacali, dove recarsi per un gesto puramente simbolico.

Dopo l’incontro a Roma del 7 Novembre, era intervenuto Varone, il quale ha spiegato che la Regione ha avviato l’iter che consentirà il trasferimento delle risorse alla Provincia di Reggio Calabria nell’arco di una settimana.

Ad intervenire sulla questione è stata anche l’assessore Roccisano, che ha affermato come sia compito della Regione (e del Governo) determinare l’erogazione dei servizi per i 64 dipedenti, e garantire loro una continuità lavorativa.

Insomma un problema ancora irrisolto, mentre intanto Cisl e Cgil si sono schierati coi lavoratori e promettono di portare avanti questa battaglia.

Carlotta Tomaselli

 

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.