Lun. Apr 19th, 2021

Sono i più giovani a rientrare nella classe d’età che sconta il maggior numero di decessi a causa di incidenti stradali. A testimoniarlo i dati Istat che segnalano come a tutt’oggi gli incidenti stradali rappresentino  un gravissimo problema nel nostro paese con migliaia di decessi per anno e costituiscono la prima causa di morte per i giovani. E sempre l’Istat ad affermare che in Calabria lo scorso anno, in controtendenza con quanto sta avvenendo nel resto del paese, sono aumentati sia gli incidenti stradali (2,8%) che i feriti (6,1%). In particolare lungo la strada statale 106, definita strada della morte, e arteria che registra un tasso dell’indice di mortalità pari a 2,4 su strade urbane, pari al più alto tasso in Italia.

Per contrastare il fenomeno, in particolare tra le giovani generazioni, è in corso di realizzazione da parte dell’associazione Civitas Solis di Locri, una delle principali realtà del terzo settore calabrese impegnata nelle politiche giovanili,  una campagna di sensibilizzazione e prevenzione che ha già coinvolto oltre trecento ragazze e ragazzi in laboratori e workshop tematici.

La campagna, denominata «Guido con prudenza» è realizzata da Civitas Solis in partenariato con l’associazione campana Hypocrites ed è sostenuta dal Dipartimento per la gioventù. Tra i comportamenti errati di guida, vengono segnalati la guida distratta, la velocità troppo elevata, il mancato rispetto delle regole di precedenza, l’uso di sostanze alcoliche, che rappresentano le principali cause di incidente.

Nelle scuole del territorio sono stati diverse centinaia i partecipanti alle attività di prevenzione attraverso specifici incontri e laboratori. Laboratori realizzati in collaborazione con i Licei Mazzini di Locri, diretti dal dirigente Sacco, ed in collaborazione con l’Istituto Marconi di  Siderno diretto dalla preside Bruzzi’.  Nelle scuole locridee la campagna, avente scopo preventivo e curata dal team degli educatori di Civitas Solis, coordinato da Pasqualina Caruso, ha inteso promuovere dei laboratori di approfondimento attraverso un lavoro in piccoli gruppi per rafforzare la consapevolezza del fenomeno nei giovani partecipanti,  rendendoli attori chiave per una diffusa sensibilizzazione al fenomeno.

Molti dei prodotti e dei messaggi realizzati dai giovani, come strumenti di prevenzione rivolti ai loro coetanei, sono stati diffusi sui social media.

sicurezza-stradale-civitas-solis-locri

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.