COMUNICATO PROTEZIONE CIVILE PALMI E DETTAGLIO ATTIVAZIONI IN CASO D’EMERGENZA

315

Il Comune di Palmi ha un Piano di Protezione Civile che risale al 2002. Successivamente, a seguito dello studio di micro zonizzazione sismica eseguito nel 2005 in occasione della redazione dello strumento urbanistico del Piano Strutturale Comunale, è emersa la presenza di tre faglie nel sottosuolo cittadino. In conseguenza di ciò, uno dei primi obiettivi che mi sono prefissato come
Assessore delegato al ramo è stato quello di studiare, assieme al Responsabile del Settore di Protezione Civile, tutte le strategie utili per rendere la città di Palmi meno vulnerabile e più sicura nei casi di calamità ed emergenze che, purtroppo, la storia ci insegna non essere rare sul nostro territorio. A tale proposito ci stiamo muovendo su più fronti paralleli:

– Monitoraggio di tutti gli edifici pubblici comunali a partire dagli istituti scolastici e verifica della staticità degli stessi e della vulnerabilità delle strutture. Per far ciò si è dato espresso mandato al Dirigente dell’U.T.C. e ci si è attivati per reperire le risorse necessarie per l’esecuzione di tutte le indagini tecniche che, per legge, devono essere compiute. L’intento è quello di certificare, oggi, la conformità di quegli edifici alle recenti norme antisismiche e quindi di tranquillizzare la cittadinanza sulla sicurezza dei loro figli;

– Aggiornamento del Piano Comunale di Protezione Civile, che intanto è stato già aggiornato nella parte che attiene alle “aree di attesa” ed ai compiti che i vari settori coinvolti devono svolgere nel caso di calamità con affidamento ad una società specializzata nel settore della Protezione Civile presente sul Mercato Elettronico ovvero che fornisca un prodotto altamente tecnico e confacente a quelle che sono le esigenze dell’ente. Ciò che l’ente richiede non è la consegna di un file o cd-rom da inserire sul sito ma chiede molto di più e in particolare: 1) studio del territorio ed aggiornamento continuo del Piano di Emergenza Comunale che dovrà essere integrato col piano di micro zonizzazione sismica già redatto nell’ambito del P.S.C.; 2) divulgazione costante dei contenuti del piano alla cittadinanza con l’utilizzo di tutti gli strumenti che la tecnologia ci mette a disposizione (siti web, applicativi per smartphone, tablet e cellulari); 3) formazione continua di tutto il personale coinvolto, a vario titolo, nel Piano di Protezione Civile; 4) dopo l’approvazione del nuovo Piano Comunale di Protezione Civile in Consiglio Comunale, la simulazione di scienza di rischio e esercitazioni
pratiche nelle quali coinvolgere la cittadinanza;

– Convenzione con il Dipartimento di Biologia, Ecologia e Scienze della Terra dell’Università della Calabria per lo sviluppo di sistemi di comunicazione rapida con i cittadini, basati sulla tecnologia mobile. In particolare saranno utilizzati modelli di geolocalizzazione degli utenti, indicazioni sul raggiungimento delle arre di attesa e ammassamento nel caso di calamità, invio di segnalazioni per comunicare informazioni in materia di Protezione Civile in tempo reale grazie al ricorso della piattaforma Telegram, scaricabile gratuitamente su qualunque smartphone o cellulare. L’Assessore alla Protezione Civile Filippo Calabrò.

 

attivazioni-evento-sismico-palmi

 

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.