Eccellenza – Locri, Scillufo: “Stiamo facendo bene, ma l’obiettivo resta la salvezza. Ho scelto Locri…”

244
Scillufo sta confermando le attese, dimostrandosi un attaccante abile in fase realizzativa e completamente a servizio della squadra.

Era necessario voltar pagina dopo la brutta prova di Lamezia e la squadra jonica ha subito reagito bene, battendo la ReggioMeditterranea e portandosi a 14 punti in classifica.

Decisivo in questa prima parte di stagione è stato sicuramente Salvatore Scillufo, attaccante siciliano, classe 1985, autore del momentaneo pareggio contro i ragazzi di Crupi, che con i suoi gol (7 tra campionato e Coppa Calabria) sta dimostrando di meritare la fiducia della squadra amaranto.

L’ex giocatore della Sancataldese è intervenuto ai nostri microfoni in merito alla prima parte di questo campionato disputata dal Locri: “Nelle prime giornate ci sono state alcune difficoltà, perchè si trattava di un gruppo nuovo, che aveva bisogno di tempo per amalgamarsi. Un gruppo composto da persone nuove e che di conseguenza necessitava di ulteriori dinamiche di gioco adatte alla categoria. I problemi sono nati quando si cercava, in un certo senso, di esprimere il bel gioco e purtroppo il nostro campo, così come molti in questo torneo, non ce lo permottono, nonostante il nostro credo sia quello di giocare sempre palla a terra. La squadra, con il passare del tempo, è divenuta più cinica, mantenendo sempre quell’input di gioco e i risultati sono cominciati ad arrivare“.

Scillufo, in ottica Scalea, ha affermato: “Da quel che vedo è una squadra di tutto rispetto. Purtroppo non conosco l’organico dello Scalea, così come quello di gran parte delle squadre, perchè si tratta della mia prima esperienza in Calabria. Perchè ho scelto il Locri? Perchè era da 15 anni che giocavo in Sicilia e ho voluto fare un’ esperienza nuova, per capire cosa c’era oltre la mia terra e per avere stimoli diversi. Le classiche esperienze di vita che vengono fatte da chi svolge questo lavoro. Ritornando al match contro lo Scalea, speriamo di cogliere punti importanti da questa sfida, contro una squadra che sicuramente è ben attrezzata e che ci darà filo da torcere“.

L’attaccante siciliano si è soffermato anche sui suoi obiettivi stagionali e quelli del Locri: “In questo momento sono contento così, perchè per il minutaggio a mia disposizione 7 gol, 4 in campionato e 3 in Coppa Calabria, sono una bella cifra. Migliorare il mio score non può che essere ciò  cui miro. In merito alla squadra, c’è da dire che l’obiettivo fondamentale rimane il mantenimento della categoria e saranno fondamentali le prossime 6-7 gare per capire dove si può arrivare, perchè la classifica attualmente è abbastanza corta e bastano due sconfitte per scivolare nelle zone basse. Se la salvezza arrivasse con largo anticipo, allora si potrebbe anche puntare ad un posto nei playoff e giocarsela con altre squadre“.

(fonte Reggionelpallone.it)

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.