Giornata Nazionale degli Alberi

222

 

 Scorrendo le notizie dei quotidiani ci si rende conto che le iniziative in occasione della celebrazione della Giornata nazionale degli alberi sono state veramente molto poche. Il Ministero dell’Ambiente, d’intesa col Ministero delle Politiche Agricole e col Ministero dell’Istruzione, con proprio decreto 31 maggio 2016 ha dettato le Modalita’ di messa a dimora di piantine in aree pubbliche in occasione della Giornata nazionale degli alberi. (16A04782) (GU Serie Generale n.148 del 27-6-2016) nella convinzione che con tali iniziative si sarebbe data piena attuazione al dettato dell’art. 1 della legge 14 gennaio 2013, n. 10, contenente norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani.  Non si è colta l’occasione di mettere in atto la piantumazione di alberelli, di specie autoctone, che avrebbero concorso a dare attuazione ai dettami del protocollo di Kyoto in fatto di riduzione delle emissioni, di prevenzione del dissesto idrogeologico, di protezione del suolo, del miglioramento della qualità dell’aria, della valorizzazione delle tradizioni legate all’albero nella cultura italiana e la vivibilità degli insediamenti urbani. Si è persa la possibilità di indicare alle nuove generazioni una strada per invertire la tendenza che fin qui ha portato ai tanti disastri in occasione di precipitazioni abbondanti. Quando il bosco è verde il mare è blu recita un vecchio adagio perché gli alberi producono un effetto a largo spettro sul sistema natura e cominciare a mettere in atto tutte le iniziative perché il mare torni ad essere blu è un dovere civile e sociale a cui nessuno si deve sottrarre. Tra le poche iniziative da segnalare quelle dei Comuni di Marina di Gioiosa, Melito di Porto Salvo, Villa S.Giovanni, Reggio Calabria e della scuola elementare Pascoli di Siderno, del Comune. Grande assente l’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte che sponsorizza tutte le manifestazioni di gusto per i prodotti tipici ma nessuna celebrazione per la Giornata Nazionale dell’Albero. Un giornale dopo le abbondanti piogge di questi giorni ha titolato: Si guarda con preoccupazione al cielo! Siamo convinti che bisognerebbe invece guardare fiduciosi alla terra dopo aver fatto tutto quello in nostro potere per darle una sistemata dopo averne abbondantemente abusato e a dare l’esempio dovrebbero essere proprio gli enti preposti con finalità specifiche. A tal proposito l’Osservatorio Ambientale ha inoltrato via pec una lettera aperta ai Sindaci dei Comuni dove operano le associazioni ad esso affiliate (Ardore, Bagnara, Cinquefrondi, Cittanova, Gerace, Gioia Tauro, Gioiosa Ionica, Locri, Marina di Gioiosa Jonica, Melito Porto Salvo, Molochio, Reggio Calabria, Roccella Jonica, Siderno) per invitarli al censimento degli alberi monumentali e alla messa a dimora di un albero per ogni nuovo nato.

Arturo Rocca – Presidente Osservatorio

 

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.