IL VERBALE DELLA RIUNIONE DELL’ASSEMBLEA DELLA CONSULTA DELLE ASSOCIAZIONI :

260

APPARTENENZA E COMPARTECIPAZIONE, PROTEZIONE CIVILE “SIAMO PRIMA NOI”, PROGRAMMA NATALIZIO,DIVENTA STRINGENTE LA PROCEDURA PER LA RICHIESTA DI PATROCINIO. QUESTI I TEMI PRINCIPALI DELL’ASSEMBLEA DELLA CONSULTA. INTANTO ALTRE DUE ASSOCIAZIONI ATTIVE SI ACCINGONO A CHIEDERE L’ISCRIZIONE ALLA CONSULTA ED UNA ASSOCIAZIONE DI ERCOLANO CHE SI OCCUPA DI FILATI PARTICOLARI STA DECIDENDO DI TRASFERIRSI A GIOIOSA PER LA SUA ATTIVITA’ E COME SEDE ABITATIVA.

Proficua Assemblea della Consulta delle Associazioni del Comune di Gioiosa Jonica, ieri sera con inizio alle ore 19,20 nella sede di Palazzo Amaduri.

Ampia partecipazione delle Associazioni, quelle assenti, tranne alcune, hanno comunicato, ma comunque sono state registrate ugualmente come assenti. Per l’Amministrazione hanno partecipato il Sindaco Fuda e gli Assessori Laura Crimeni e Lidia Ritorto.

All’ordine del giorno la relazione del Presidente, il piano di protezione civile, le iniziative natalizie, varie ed eventuali.

Il Presidente ha improntato il suo intervento principalmente su quella che è la ragione dell’esistenza della Consulta e sui compiti istituzionali che lo Statuto del Comune ed il Regolamento specifico gli hanno attribuito, nella sua piena funzione decisionale (pareri, proposte, segnalazioni, collaborazione istituzionale, lavoro di gruppo, principio di sussidiarietà, associazionismo collettivo organizzato, reciproca assistenza, cittadinanza attiva, partecipazione alla cosa pubblica, coordinamento, maglia di appartenenza) svolta in autonomia e indipendenza, sebbene di supporto privilegiato con le istituzioni locali, in primis -per dettato di legge- con il governo comunale. Il Presidente ha tenuto a precisare che la Consulta, nel suo settore è una cosa seria, importante per la comunità non solo del mondo dell’associazionismo, che è già di per sè ben vasto e importante, ma anche nei confronti del resto dei cittadini, e come tale deve essere partecipata ed utilizzata, ad iniziare dalle stesse Associazioni e dall’Amministrazione.

Si è soffermato quindi su alcuni punti specifici, come la splendida stagione estiva dove l’accoppiata Associazioni (protagoniste di rilievo) – Amministrazione (supporto a vario titolo delle iniziative) ha consentito a Gioiosa di confermarsi regina dei 42 Comuni della Locride assieme a Roccella Jonica; merito è stato anche espresso a tutte le altre Associazioni che durante l’anno garantiscono iniziative importanti per la comunità e per il territorio della Locride. Sottolineata ancora l’importanza della reciproca collaborazione tra associazioni (ne è stato dato un recentissimo esempio in atto con l’iniziativa di Borgo Antico per la Festa di San Martino, dove hanno dato la disponibilità l’Associazione Orizzonti di S. Antonio; l’Associazione di Prisdarello e gli Amici di San Rocco), dare sempre una mano d’aiuto per come è possibile l’un con l’altro. Ha riferito dell’andamento dei lavori per l’adeguamento del Regolamento dell’Albo e della Consulta, delle iniziative natalizie, del piano di protezione civile, della concessione impianti e contributi sportivi; del regolamento contributi e sussidi; del volontariato; dei mezzi comunali di trasporto dei ragazzi delle Associazioni; delle assenze delle associazioni nelle assemblee della Consulta; del quadro dei contributi erogati alle associazioni; della necessità di presentare relazioni e rendiconti specialmente nei casi di concessione di contributi economici; del rapporto Amministrazione/Consulta. Un particolare e deciso richiamo, condiviso dall’Amministrazione, è stato fatto sull’obbligo di seguire le procedure quando si chiede il patrocinio al Comune, specialmente se oneroso: bisogna usare il modello in vigore (che potrebbe essere anche migliorato) e comunicare obbligatoriamente alla Consulta o passare la comunicazione stessa tramite Consulta, che a sua volta potrebbe essere di assistenza per la compilazione corretta e completa dell’istanza.

“Vi chiedo -pertanto – di prendere atto di quello che la Consulta rappresenta per il bene del paese, per le Associazioni, per la Pubblica Amministrazione. Prima di tutto dovete continuare a coltivare bene il vostro orticello, perchè questa è condizione indispensabile e non rinunciabile per fare bene le proprie attività di singola Associazione; ma appena vi chiama a raduno la vostra Consulta, mettete da parte la zappetta, fatela riposare, ed accorrete alla chiamata perchè si tratta di ragionare, decidere, proporre, partecipare all’attività organizzata di gruppo, un lavoro collettivo d’aiuto alla Comunità ed a se stessi. Insomma indossate due casacche di appartenenza: quella vostra della propria Associazione e quella della vostra Consulta !”.

E’ intervenuto quindi il Sindaco Salvatore Fuda, in particolare per quanto riguarda il lavoro che sta facendo l’Amministrazione per il Piano di Protezione Civile, assicurando che entro poco tempo, assieme al tecnico specialista che ha preparato il piano, daranno concretezza migliorativa ed integrativa al piano stesso.Nel suo intervento ha anche trattato altri punti di interesse generale come i rapporti con la Consulta, l’impiantistica sportiva. I criteri utilizzati per la concessione dei locali di proprietà comunale (soffermandosi, su richiesta di informazioni di una associazione, sui locali dell’ex-scuola di S. Antonio, che giuridicamente non è stata “assegnata” alla Associazione Orizzonti, ma a questa Associazione il Comune ha chiedo la disponibilità a prendersi cura della struttura e dell’area in stato di degrado, ed in attesa di auspicata concessione di finanziamento ) , la problematica particolare degli impianti sportivi, la procedura in atto per la messa in disponibilità dei nuovi mezzi di trasporto collettivo di cui si è dotato il Comune, allargando l’utilizzo alle Associazioni per il trasporto dei propri associati. Il regolamento è già pronto ma si attende un parere giuridico perchè vi sono indicazioni contrastanti tra la Motorizzazione e la Polizia di Stato.

E’ quindi intervenuta Laura Crimeni -applaudita per la recente elezione a Consigliere Nazionale del Masci- sottolineando l’importanza della collaborazione tra Associazioni, tra Consulta ed Istituzioni. Ha riaffermato la necessità di osservare le regole in merito alla richiesta di patrocinio ed ha consigliato di rivolgersi direttamente alla Consulta, per una maggiore funzionalità del servizio specifico.

Si è passati al secondo punto all’ordine del giorno: Piano di Protezione Civile, completando l’intervento specifico del Sindaco. La Consulta ha pensato bene nel frattempo di redigere un “vademecum” dal titolo significativo “LA PROTEZIONE CIVILE SIAMO TUTTI NOI- L’UNICA ARMA PER LA RIDUZIONE DEL RISCHIO SISMICO E’ LA PREVENZIONE”, è stato riportato il decalogo dei consigli della Protezione Civile, condiviso anche dalla Croce Rossa e da “Save the Children”. E’ stato distribuito ai presenti in form cartacea, ma è stato trasmesso alle Associazioni per essere maggiormente diffuso agli associati ed alla popolazione, è stato inoltre pubblicato su questa pagina FB.

Il terzo punto all’ordine del giorno, dopo l’introduzione del Presidente che ha elencato le iniziative pervenute alla Consulta, è stato affidato all’Assessore Lidia Ritorto. Lidia ha sottolineato l’ottimo lavoro estivo e per la prossima programmazione natalizia,che dovrebbe essere definita entro il 20 novembre, l’indirizzo -tenuto conto delle risorse del bilancio- saranno ulteriormente improntate alla razionalizzazione e ottimizzazione organizzativa per raggiungere il massimo rendimento di economicità, efficienza ed efficacia della programmazione.

Diversi gli interventi sui vari temi a cui il Presidente e per la parte di competenza anche l’Amministrazione ha dato chiarimenti e risposte. Al momento queste sono le iniziative segnalate: Gustando il Borgo, concorso fotografico Scattando il Borgo & Guardando Gioiosa, Cena di Beneficenza; Zefiroart,corso di manipolazione argilla bianca con lavorazione al tornio e cottura finale dei Gioielli e Gioiellini d’Argilla” a Palazzo Amaduri e Mostra di quadri in acquerello realizzati da una allieva del corso “Fiabe e Favole” atrio del Palazzo Comunale; Ars Musicae, concerto 21 dicembre Palazzo Amaduri e concerto del 25 dicembre Teatro Gioiosa; Orizzonti, nei locali ex scuola S. Antonio, concerto ;Borgo Antico Festa di San Martino; Commatre in collaborazione con il Gruppo di Giorgio Seminara “Mo veni Natali”, seconda edizione, Auditorium Centro di Aggregazione Giovanile; Dolcemente Gioiosa; Masci pranzo e animazione con gli anziani; Arte e Tradizione mercatino dell’Artigianato; L’Arte delle Mani iniziativa artigianato. Sono pervenute richieste anche da associazioni non iscritte come Welldance e Associazione Culturale “G. Scognamiglio ovvero Le Antiche e Moderne arti del mondo tramandato dalle nostre mamme”una associazione di Ercolano (NA), la cui titolare Lia Gallo ha partecipato negli anni 80 alle tre campagne di scavo del Naniglio condotte dal Prof. Alfonso De Franciscis. Il gruppo ha esternato la volontà di partecipare alle iniziative natalizie e addirittura di trasferire a Gioiosa Jonica la loro sede operativa ed abitativa (hanno contatto con oltre 500 riferimenti in tutta Italia), si dedicano alla lavorazione artigianale di particolari tessuti e filati speciali. Anche l’Agesci si è resa disponibile per compartecipare negli eventi attrezzando un campo e far federe come i ragazzi lo vivono e si organizzano. Stamattina anche la Pro Loco e il Club Unesco ha comunicato le proprie iniziative: il Convegno sulla lotta alla violenza contro le donne presso l’Auditorium Centro di Aggregazione Giovanile; l’incontro con Carmine Abate per la presentazione del suo ultimo libro; l’incontro con Giusy Versace entrambi a Palazzo Amaduri.

Il Sindaco ha poi maggiormente dettagliato il Concerto di Natale con l’Orchestra rumena, i relativi costi diretti e indiretti, invitando le Associazioni a dare la propria collaborazione per l’eventuale raccolta fondi attraverso la vendita dei biglietti.

Il Presidente ha voluto chiudere la riunione incitando tutte le Associazioni a stringersi sempre di più nella collaborazione, nel sostegno e nell’aiuto reciproco: “come si fa a non porgere la mano a chi te la chiede e se non te la chiede sai bene che ha anche bisogno di te ? Allora, diciamocelo e facciamolo: indossiamo due maglie di appartenenza, una quella della propria Associazione, ma l’altra deve essere quella della Consulta !”.

La seduta è stata chiusa alle ore 21,00.

Il Presidente

Vincenzo Logozzo

5 novembre 2016

 

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.