Lega Pro – Cosenza beffato dalla Casertana nei minuti finali

339

COSENZA (4-3-3): Perina 5,5; Corsi 5,5 Tedeschi 6 Meroni 6 Scalise 6; Mungo 6 Ranieri 6 (21′ st Criaco 6) Caccetta 6; Statella 6 Baclet 6 (19′ st Gambino 6), Filippini 6,5 (36′ st D’Anna sv). In panchina: Saracco, Capece, Cavallaro, Appiah, Bilotta, Madrigali, Abatematteo. Allenatore: Roselli 6

CASERTANA (4-3-1-2): Ginestra 6; Finizio 6 D’Alterio 6 Lorenzini 6 Ramos 6,5; Carriero 6 (32′ st De Marco sv) Rajcic 5,5 (25′ st Taurino 6) Matute 5,5; Carlini 6; Corado 6 Orlando 6. In panchina: Fontanelli, Anacoura, Pezzella, Giorno, Giannone, De Filippo, Rainone, Colli, Ciotola. Allenatore: Tedesco 6

ARBITRO: Balice di Termoli 6

MARCATORI: 22′ st Caccetta (CS), 39′ st Ramos (CA), 47′ st Carlini (CA)

NOTE: spettatori 2500 circa  di cui una cinquantina gli ospiti. Ammoniti: Mungo (CS), Carlini (CA), Statella (CS), Perina (CS) Angoli: 9-4 per il Cosenza. Recupero: 0′ pt, 4′ st

COSENZA – La Casertana ribalta la partita e porta a casa una vittoria Cosenza - casertana ph farinanei minuti conclusivi: a decidere il match un rigore conquistato a pochi istanti dal fischio finale. Il Cosenza presenta quest’oggi diverse novità in campo (foto Farina). Meroni dal primo minuto mentre Madrigali parte dalla panchina. Stessa cosa dicasi per Gambino e Capece che lasciano spazio a Baclet e a Ranieri. Il primo tiro del match arriva al 4′ con Mungo che manda la sfera alta. Statella segna al minuto 11 ma il guardalinee ferma tutto per sospetta posizione dei fuorigioco: il Cosenza spinge subito il piede sull’acceleratore alla ricerca del vantaggio davanti ai Cosenza - casertana ph farinapropri sostenitori. I silani giocano con un prolungato possesso palla cercando anche di sfruttare l’arma del contropiede mentre i campani spingono maggiormente sulle fasce cercando di colpire con dei traversoni al centro dell’area di rigore. Al 28′ Mungo calcia in malo modo e la sfera termina abbondantemente fuori. Dopo 5 minuti da distanza ravvicinata Filippini sfiora la rete del vantaggio. Balice non assegna nessun minuto di recupero e le squadre si recano negli spogliatoi sul punteggio di parità.

I secondi 45 minuti iniziano senza alcun cambio da parte delle Cosenza - casertana ph farinaformazioni scese in campo questo pomeriggio al Marulla. La Casertana al 4′ della ripresa sfiora il vantaggio con una conclusione ravvicinata di Matute prontamente rimpallata dalla difesa calabrese. Ospiti ancora pericolosi con Carlini: Perina si stende e para senza particolari problemi. Orlando spedisce la palla alta con una complicata torsione di testa. Al 17′ Filippini colpisce di prima la sfera dopo l’assist del compagno Statella: la palla scheggia la traversa. 120 secondi e Roselli opta per la prima sostituzione: entra Gambino ed esce Baclet. Secondo cambio per il Cosenza: esce Ranieri ed entra Criaco. Il neo entrato batte un calcio d’angolo imbeccando Caccetta che fa centro: Cosenza in vantaggio. Primo cambio per gli ospiti al 25′. Fa il suo ingresso in campo Taurino e lascia il rettangolo di gioco Rajcic. Altro cambio della Casertana al 32′: esce Carriero ed entra De Marco. Miracolo del portiere Ginestra su una conclusione ravvicinata di Gambino. D’Anna calcia dai 30 metri ma Ginestra si supera e manda in angolo. La Casertana trova il pareggio al minuto 39 con una punizione dalla destra di Ramos. Balice di Termoli decreta 4 minuti di extra-time. Nei minuti finali Perina atterra Corado: rigore ed ammonizione del portiere. Dal dischetto va Carlini che non sbaglia: ribaltato il risultato al Marulla. Ultimi assalti del Cosenza ma dall’esito negativo: finisce qui il match e il Cosenza rimedia la terza sconfitta consecutiva.

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.