Dom. Gen 24th, 2021

Una visita a misura di studente a Cittanova – venerdì 2 dicembre 2016
Giungono alla V edizione le Mattinate FAI per le scuole, il grande evento nazionale che il FAI – Fondo
Ambiente Italiano dedica al mondo della scuola, dove gli studenti si mettono in gioco in prima persona per
scoprire e far scoprire le loro città.
Da lunedì 28 novembre a sabato 3 dicembre 2016, infatti, la Fondazione invita gli studenti delle scuole di
ogni ordine e grado a conoscere il patrimonio storico e artistico delle loro città, accompagnati da altri
studenti, gli Apprendisti Ciceroni, appositamente preparati dai volontari FAI e dai loro docenti.
Grazie alle Delegazioni FAI attive su tutto il territorio nazionale saranno aperti gratuitamente e in esclusiva
per le classi 190 luoghi poco conosciuti e spesso chiusi al pubblico, in 113 città d’Italia. Gli studenti avranno
così l’occasione di partecipare a visite condotte da loro coetanei e di vivere un’insolita e coinvolgente
esperienza di “educazione tra pari”.
La Delegazione FAI della Locride e della Piana ha previsto per il 2 dicembre 2016 dalle ore 9,00 alle ore
12,00, riservando alle scolaresche che si saranno prenotate, una visita a Cittanova, articolata lungo il
seguente circuito cittadino:
Santuario Maria Santissima del Rosario: La prima pietra di quella che, elevata al grado di Santuario, è la più
bella e ricca chiesa di Cittanova, fu posta nel 1823 nel luogo dove sorgeva una piccola chiesa dedicata alla
Madonna del Rosario, distrutta dal terremoto del 1783. In stile neoclassico, custodisce una Madonna col
Bambino in marmo bianco di Francesco Jerace, un ciclo pittorico di meravigliosi affreschi e un portone in
bronzo sul quale, a rilievo, sono narrate scene del Nuovo Testamento.
Chiesa Matrice: Eretta dopo il terremoto del 1783 la chiesa, progettata e realizzata dai Morani di Polistena,
presenta un elegante prospetto in forme pseudo barocche, impreziosito da due torri campanarie a pianta
quadrata con cupole ad ampolla.
Museo delle Varette: Nei locali un tempo destinati al mercato coperto sono oggi ospitati i gruppi
processionali lignei delle “Varette”. Grande attenzione al cantiere aperto di restauro –ad opera della
restauratrice Simona Feraudo- del gruppo raffigurante La Pietà, indiscusso capolavoro dello scultore
napoletano Francesco Biangardi con la collaborazione del figlio Vincenzo, facente parte del prezioso
corredo di statue raffiguranti scene da la Passione di Cristo, commissionate a più riprese tra il 1865 e il
1895. Nei medesimi locali per l’occasione sarà altresì allestita la mostra di opere pittoriche e fotografiche
realizzate dagli stessi Apprendisti Ciceroni nello svolgimento del progetto multidisciplinare che, per il
secondo anno consecutivo, li vede collaborare con la Delegazione del FAI nell’importante opera di
valorizzazione dell’intero patrimonio cittadino insieme all’amministrazione comunale, alle parrocchie San
Girolamo e Maria S.S. del Rosario e la Società Artistica Operaia di Mutuo Soccorso. Discipline pittoriche ed
etnofotografia, quale momento di lettura dell’arte nella tradizione, hanno affiancato e fatto risaltare il
grande impegno di studio e di conoscenza volto alla divulgazione di quanto appreso a favore di tutti i
cittadini ed oggi, specificamente, rivolto ai coetanei.
A guidare la visita 50 Apprendisti Ciceroni allievi dei Licei di Cittanova -Scientifico Statale “Michele
Guerrisi” -Istituto d’Istruzione Superiore “Vincenzo Gerace” Liceo Classico e Liceo Artistico, tutti diretti dalla
DS dr.ssa Angela Maria Colella, appositamente formati per l’intero progetto dall’esperto storico dell’arte dr.
Gianfrancesco Solferino e dagli insegnanti responsabili per le tre scuole: Luana Desantis, Arianna Sturniolo,
Mimma Zangari, Maria Immacolata Cutrì, Cinzia Grillea, Manuela Cosentino, Maria Barillà, Maria Iorianni,
Rocco Zucco.

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.