Porto, Mct: la società che gestisce lo scalo di Gioia Tauro esamina tutti i lavoratori. Eventuali condanne saranno punite con la sospensione dal lavoro.

397

Medcenter Container Terminal ha inviato una comunicazione a tutti i suoi dipendenti, si tratta di un atto di notorietà con il quale si chiede ai lavoratori di indicare se hanno avuto, oppure no, carichi giudiziari pendenti, o se hanno subito sentenze penali ormai passate in giudicato.

Un’attività questa che di solito dovrebbe essere esplicata prima di un’assunzione, ma che Mct ha deciso di effettuare solo adesso per fare un controllo generale dei portuali.

Ovviamente il motivo di questa operazione è stata giustificata come “ordinaria amministrazione”, ma in molti sospettano che le cause di questa decisione siano molto più serie.

Infatti Mct vuole conoscere nel dettaglio la situazione dei suoi lavoratori, a causa degli episodi successi nei mesi scorsi, dove sono state moltissime le operazioni di polizia che hanno interessato, a volte anche direttamente, alcuni portuali di Gioia Tauro.

Le organizzazioni sindacali per il momento non hanno preso posizione e alzato la voce, ma hanno continuato il loro lavoro nel silenzio più totale, anche se qualcuno fa sapere che siano state chieste spiegazioni più dettagliate sulla vicenda.

Adesso sarà compito dei lavoratori dire e assumersi la responsabilità delle proprie verità, in tal caso la legge prevede un’eventuale sospensione dall’occupazione per condanne gravi e pene avute superiori a tre anni.

Quel che è certo per ora, ed è sotto gli occhi di tutti i dipendenti, è il clima di tensione che si respira, dovuto soprattutto ai recenti coinvolgimenti degli equipaggi delle navi, in seguito a due operazioni antidroga.

Carlotta Tomaselli

 

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.