Mar. Mag 18th, 2021

Scesa in campo in formazione largamente rimaneggiata, sotto di un rete al 17′ e costretta anche (al 36′) a sostituire per infortunio uno dei suoi uomini più in forma del momento (Alampi), la Taurianovese è comunque riuscita .- grazie a una prestazione convincente – ad ottenere un prezioso pareggio, mantenendo l’imbattibilità casalinga, in una partita che si era messa obiettivamente molto male. Alla fine però, dopo la rabbiosa reazione che l’ha portata prima al pareggio e poi al “sorpasso”, ha covato, anche se solo per pochi minuti, la speranza di conquistare finalmente quel successo pieno che, ormai, manca dalla prima gara di campionato.

La divisione della posta in palio, in definitiva, può tuttavia considerarsi il risultato più equo e logico di una gara giocata a viso aperto e in modo scoppiettante da due squadre bisognose entrambe di punti, vista la posizione non proprio brillante occupata in classifica. Due squadre, è il caso di rilevare, che – ben messe in campo dagli allenatori Nava e Silvano – alla luce del gioco che hanno saputo esprimere durante tutti i 90 minuti di gara forse meriterebbero una posizione di classifica meno deficitaria.

Le azioni ben congegnate – frutto di alterni e continui capovolgimenti di fronte – sono state numerose ed hanno reso incerto il risultato fino al termine dell’incontro. L’andamento della partita ha tenuto sempre vivo l’interesse degli spettatori che sicuramente non si sono annoiati.

A passare in vantaggio, come detto sono stati gli ospiti al 17′ con Scuteri che, sotto porta, ha spinto in rete la palla arrivata in area da un insidioso angolo battuto da Schiavello. Il pareggio dei locali, al 40′, è scaturito da un’analoga deviazione sotto porta del neo entrato Melidona su calcio di punizione battuto da Moscato.

Il (provvisorio) sorpasso dei giallorossi taurianovese arriva al 58′ da una grande giocata di Sicari G. (91′) che, da posizione molto decentra sulla sinistra, elude un avversario e tira in porta un pallone che il portiere respinge sull’accorrente Moscanto, lesto a mettere in rete. Neanche il tempo di esultare che il Caulonia, due minuti dopo, rimette in equilibrio il risultato con una precisa punizione dal limite di Cavallaro che scavalca la barriera e si insacca alla destra di Foti.

Oltre ai quattro gol (due per tempo) diverse altre occasioni sono state create dalla due squadre. Due, soprattutto, vanno citate: al 51′ il portiere locale devia in angolo un lento ma insidiosissimo e angolatissimo rasoterra; al 65′ un colpo di testa ravvicinato di Barreca I, viene respinto dal portiere del Caulonia sui piedi dello stesso Barreca che si vede ancora deviare il tiro in calcio d’angolo dagli avversari.

TAURIANOVESE-CAULONIA 2-2

Marcatori: 17′ Scuteri, 40′ Melidona, 58′ Moscato, 60′ Cavallaro

Taurianovese. Foti, Barreca I., Barreca P., Mustica, Guido, Sicari G., Alampi (36′ Melidona9, Spirlì (71′ Andreacchio), Sicari G, Moscato, Garreffa. Allenatore: Nava

Caulonia: Leuzzi, Teti, Libri, Calabrese, Cimino, Vitetta, Cavallaro, Cuscunà, Scuteri, Schiavello, Coluccio (90′ Belcastro). Allenatore: Silvano

Arbitro: Russo di Catanzaro.

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.