Sanità nella locride: i cittadini vogliono chiarezza. Il Corsecom scrive ai Commissari.

247

Il CORSECOM scrive ai commissari alla Sanità, al Commissario Regionale  Ing. MASSIMO SCURA  e al Commissario provinciale dott. Giacomo Brancati

Quale futuro avrà la sanità della Locride ? Quale sarà il ruolo dell’ Ospedale di Locri e quando sarà attivata la Casa della salute di Siderno ?

La  composta manifestazione di Locri in occasione del recente ” Sanità Day” e soprattutto le riflessioni ad alta voce arrivate dai cittadini chiamati ad esporre il loro pensiero e le loro esperienze personali e, adesso, le nuove polemiche che si stanno levando in direzione di un presunto ulteriore depotenziamento dell’ Ospedale di Locri hanno indotto la struttura dirigenziale del Corsecom, organismo rappresentativo di molte associazioni della Locride, ad una riunione urgente .

Il Coordinamento delle Associazioni vuole affrontare la delicata problematica e, soprattutto, cercare di avere delle risposte chiare e attendibili su quello che sarà il futuro sanitario del territorio partendo dalla premessa che allo stato attuale la sanità locridea non solo non funziona, come in molti evidenziano, ma si porta appresso , molteplici necessità che non possono essere piu’ disattese.

Da qui la decisione di inviare una lettera aperta al Commissario regionale Massimo Scura e al Commissario provinciale Giacomo Brancati perchè prendano atto  della necessità di ufficializzare in maniera diretta ,  fuori dal politichese e quindi con parole chiare e comprensibili da parte di tutti i cittadini, quali sono realmente le decisioni che saranno prese, nell’immediato, per la sanità locridea e qual’è l’ipotesi progettuale a medio termine per l’ Ospedale di Locri.

In particolare il Corsecom chiede  la quantificazione del reale finanziamento previsto per la ristrutturazione dell’ Ospedale di Locri , se tale importo  basterà a risolvere le sue problematiche strutturali e di funzionamento operativo e  quali sono i tempi tecnici previsti  per la ristrutturazione nonchè quali saranno le dotazioni , in fatto di organico e di dotazioni strumentali mediche che si accompagneranno  a questa ristrutturazione.

Chiede altresi’ qual’è il reale importo previsto per  la realizzazione della Casa della salute di Siderno, a che punto è il suo iter attuativo e quali sono i tempi previsti per la sua realizzazione.

Il Corsecom chiede ,poi, di sapere da chi dipende il mantenimento dei tempi  tecnici che saranno indicati.

Il Coordinamento si permette di fare queste richieste, direttamente ai Commissari ,nella  convinzione  che i cittadini della Locride abbiano necessità di conoscere . alla luce delle allarmanti notizie che si sono levate attorno alla struttura ospedaliera di Locri e della situazione sanitaria sull’intero territorio,  qual’è  realmente la situazione prevista per La Locride. e quali siano le indicazioni previste dal nuovo atto aziendale .

Con questo obiettivo il Corsecom si pone , in maniera concreta , come struttura rappresentativa dei cittadini del territorio e, nel mentre, chiede risposte concrete sui quesiti sopraindicati dichiara da subito la propria disponibilità, ad eventuali  confronti  diretti, scevri da ogni pregiudizio,  e finalizzati solo alla salvaguardia dei cittadini   e al rilancio positivo del territorio.

 

 

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.