Siderno: il 5 novembre presentazione del nuovo libro di Bruno Gemelli

270

Una vicenda di cronaca di mezzo secolo fa, divenuta storia contemporanea di un omicidio tuttora senza colpevoli.

E’ la sintesi dello spirito che anima l’ultima fatica letteraria del giornalista e scrittore Bruno Gemelli “Lo strano delitto” (Città del Sole edizioni, 2016), che verrà presentato sabato 5 novembre alle 17,30 nella sala convegni di Palazzo De Mojà a Siderno Superiore.

L’evento, organizzato dal movimento letterario “MAG La ladra di libri”, col patrocinio del Comune di Siderno rappresenta una grande occasione di dialogo e confronto con quello che molti considerano come il più profondo conoscitore del mondo politico calabrese, penna di straordinario acume che conosce il “palazzo” come le sue tasche, ed è abile a insinuarsi tra le pieghe della liturgia di un dibattito politico in cui quasi mai si dice quello che si pensa.

Ne “Lo strano delitto” però, la politica, i suoi conflitti, le sue contraddizioni e le sue mezze verità, viene allo scoperto a seguito di un fatto di sangue – uno “Strano delitto”, appunto – con cui, una notte, venne ucciso Luigi Silipo, leader comunista preparato e scomodo.

E così, tra una minuziosa ricerca di documenti dell’epoca e articoli di giornale, tra indagini approssimative e silenzi reticenti di certi ambienti politici, l’omicidio di Silipo rappresenta, a tutt’oggi, un mistero irrisolto.

Se ne discuterà sabato 5 a palazzo De Mojà.

Dopo i saluti dell’assessore alla Cultura del Comune di Siderno Ercole Macrì, introdurrà i lavori, che saranno moderati da Maria Antonella Gozzi, animatrice del movimento “MAG – La ladra di Libri”, il direttore di Lente Locale Gianluca Albanese.

Dopo il dialogo con l’autore, sono previsti gli interventi dell’ex parlamentare Domenico Bova e dell’assessore al Lavoro della Regione Calabria Federica Roccisano.

lo-strano-delitto

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.