Tutto esaurito per l’anteprima nazionale di “Fratelli di Sangue”. Alla prima presenti Carlo Verdone e Massimo Lopez.

360

Si è svolta lo scorso lunedì, al The Space Cinema di Piazza della Repubblica a Roma, la presentazione della pellicola indipendente prodotta da Karim Capuano ( interprete di livello nell’opera) e Luciano Pagliarini. Una nuova avventura nelle sale cinematografiche che ha richiamato l’attenzione di una numerosa platea. Dal red carpet holliwoodiano alle note musicali del compositore Marco Werba, la serata è stata introdotta dalla carismatica Paola Zanoni che ha presentato il cast e lasciato la parola ai protagonisti del film, Carlotta Morelli e Francesco Rizzi, bravi ad interpretare ruoli di rilievo in un avvincente storia ricca di colpi di scena. Emozionatissima Adele Perna, che ai limiti della commozione ha poi deliziato gli ascoltatori con aneddoti simpatici raccolti dietro le quinte, lasciando poi di fatto la scena a Pietro Tamaro, giovane regista veneto alla sua prima uscita nei cinema nazionali. Volti noti, maestri del cinema e del doppiaggio nazionale, quali Carlo Verdone e Massimo Lopez, hanno presenziato la serata in un clima di festa degno delle migliori scene nazionali. Un cast come già detto giovane ma all’altezza della parterre d’eccezione per la prima nazionale che ha visto la straordinaria partecipazione dell’attore e speaker calabrese Nicola Procopio, rivelatosi asso nella manica dopo l’ottimo lavoro svolto in sala di doppiaggio per l’occasione: << Sono onorato di aver collaborato per la riuscita di questa pellicola >> ha dichiarato trattenendo a stento l’emozione << e ringrazio in particolare Francesco Rizzi per avermi cercato e voluto fortemente al suo fianco in questo progetto>>. Proprio con lui infatti ha dato vita a esilaranti sketch durante la serata, dagli scatti sul tappeto rosso assieme ai numerosi vip accorsi sino allo scambio di battute prima dell’entrata in sala tra la platea del cinema romano, venendo in fine omaggiato da numerosi applausi alla lettura dei titoli di coda per la “partecipazione straordinaria”.

Alain A. Piperno

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.