Mer. Feb 24th, 2021

Scolacium è ormai protagonista stabile della scena culturale, e non solo di quella estiva con il festival internazionale Armonie d’Arte, ma ora anche di quella invernale con un’attivitá intensa, variegata e sempre di profilo alto e competitivo. 

Infatti la Fondazione Armonie d’Arte, presieduta Chiara Giordano che ne ha fortemente voluto la costituzione sia per potenziare l’omonimo Festival di cui é altresí ideatore e direttore artistico che per ampliare la complessiva valorizzazione del Parco Scolacium, ha messo campo un programma molto articolato che va dai laboratori per diversi target alle mostre di arte visiva, dalle visite guidate con performance sui temi della mitologia e delle leggende medievali al food antico, da eventi speciali agli incontri letterari, tra le molte altre attività e servizi come info point, prenotazioni, biglietteria, book shop, area ristoro e persino  la possibilità di connotare momenti speciali con un luogo speciale della memoria e dunque party lab per i compleanni dei bambini, wedding e altre cerimonie.
In questo quadro è arrivata, al Parco di Roccelletta di Borgia, sabato pomeriggio, la nota e amata scrittrice Simonetta Agnello Hornby con il suo ultimo romanzo ” Caffè amaro”  : un evento della rassegna “Scolacium d’autore” in collaborazione con Ubik di Nunzio Belcaro e con il supporto anche dell’Associazione Gutenberg.   
Tantissimo pubblico, un vivace dibattito ed ecco un’altra serata da ricordare : ha moderato la giornalista Rai Anna Rosa Macrì animando un serrato botta e risposta con la scrittrice, ora severamente  tagliente al limite della durezza ora simpaticamente colloquiale e con un linguaggio del tutto confidenziale; e dopo l’introduzione puntuale e dettagliata sul libro da parte della prof. Vittoria Amantea per Associazione Gutenberg, la presentazione è diventata un’analisi approfondita delle motivazioni, modalità e finalità di una scrittura densa di contenuti emozionali ma anche di riferimenti storici, una narrazione cioè che fa capo ad un vissuto privato ma legge anche un periodo storico; dunque per chi lo aveva già letto il testo, ma anche per i tanti che lo hanno acquistato in loco, è stato chiaro che si tratta di un romanzo davvero ricco di spunti una una profonda riflessione che viaggia e indaga mondi che si intersecano, dall’ amore all’eros, dal sacrificio personale alla libertá e alla giustizia, dall’ascesa del fascismo alla seconda guerra mondiale e agli spaventosi bombardamenti che sventrano Palermo, e dove Simonetta Agnello Hornby insegue la sua protagonista, facendo della sua storia,e delle sue scelte non convenzionali, la storia di un segmento decisivo della Sicilia e dell’Italia. 

“La Fondazione Armonie d’Arte – commenta il presidente Chiara Giordano – e Ubik – Catanzaro stanno avviando una proficua collaborazione che oggi da i suoi primi frutti e questa prima parte della rassegna “Scolacium d’autore ” (la seconda andrà da sabato 28 gennaio a tutto aprile) coinvolgendo autori di prima grandezza  su temi fondamentali sia del contesto sociale che dell’ambito privato, ha certamente confermato che la direzione è quella giusta e che Scolacium può essere davvero e tutto l’anno, oltre ad uno strumento di visibilità e credibilità internazionale per il territorio, una casa libera e qualificata per tutti.”  L’ultimo appuntamento previsto per il 16 dicembre con il prof. Domenico De Masi, per sopraggiunto impedimento del sociologo scrittore, è spostato al 28 gennaio e aprirà il secondo ciclo della rassegna. 

Intanto per concludere l’anno appuntamento a sabato 17 dicembre ore 11, per una visita guidata gratuita della mostra in corso al Museo del Parco Scolacium sulla “ ASEMIC WRITING” – mappatura della scrittura asemica internazionale – insieme al Direttore di Palazzo Reale  di Milano dott. Domenico Piraina e di aluni esperti della materia, e a conclusione sarà possibili intrattenersi nell’area ristoro del parco “ Arte Cafè La Cornacchia “  per un aperitivo d’epoca  da ricettari romani. 

La Fondazione segnala anche che sul sito www.terredi scolacium.com oppure al numero di segreteria 3664362321 è possibile avere tutti gli aggiornamenti sulle attività e per ogni prenotazione.

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.