Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Attività dei carabinieri nel reggino: numerosi controlli e arresti

172

21 dicembre 2016, a San Martino di Taurianova (RC),i Carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto CALAUTTI Nicodemo, di anni 28 da Gioiosa Jonica (RC) ed un minore di anni 17, da Gioiosa Jonica, per il reato di detenzione di sostanze stupefacenti poiché, all’esito di una perquisizione veicolare eseguita nell’autovettura con la quale viaggiavano, venivano rinvenuti, occultati in una busta di plastica abilmente occultata sotto il sedile lato guida, gr. 810 circa di sostanza stupefacente del tipo marijuana. Gli arrestati, su disposizione dell’A.G., venivano associati presso i rispettivi domicili.

 

22 dicembre 2016, in Reggio Calabria, i Carabinieri della Stazione di Catona hanno tratto in arresto BERLINGERI Angelo, di anni 34 da Reggio Calabria, in atto sottoposto alla misura dell’obbligo di dimora, in esecuzione al provvedimento di aggravamento della predetta misura emesso dalla Corte d’Appello di Reggio Calabria. Prevenuto veniva accompagnato presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari.

 

22 dicembre 2016, in Santo Stefano d’Aspromonte, i Carabinieri della locale Stazione hanno deferito in stato di libertà, I.D., di anni 75 del luogo per i reati di detenzione abusiva di armi e omessa custodia di armi.

I militari, intervenuti presso la sua abitazione per un sopralluogo per un furto ivi consumato, rilevavano la presenza di un cospicuo numero di armi e munizioni regolarmente denunciate, custodite all’interno di armadi in legno trovati con le ante aperte presumibilmente dai malfattori. Si procedeva, pertanto, al controllo numerico e matricolare delle predette, al fine di verificare se vi fossero eventuali ammanchi e, ad esito ricognizione, veniva invece appurato che il denunciato nonché vittima del furto, deteneva abusivamente quanto segue:

  • n. 20 (venti) cartucce cal. 12, caricate a palla;
  • n. 11 cartucce cal. 12, caricate a pallettoni;
  • kg. 1,252 di polvere da sparo;
  • kg. 1,000 di materiale verosimilmente inerte denominato “borraggio”, utilizzato per il riempimento delle cartucce da caccia in aggiunta al piombo e alla povere da sparo.

munizioni e altro materiale sopra citato venivano sottoposti a sequestro penale.

 

22 dicembre 2016, in Gioia Tauro (RC), i Carabinieri del NAS di Reggio Calabria, unitamente ai militari della locale Compagnia Carabinieri, nel corso di indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Palmi (RC), hanno effettuato una verifica presso un’azienda agricola. Nel corso delle operazioni veniva effettuato il sequestro amministrativo, con contestuale prelievo di campioni, di litri 1.400 di olio dichiarato lampante e di oliva vergine, poiché risultato non sottoposto al piano per la tracciabilità dei prodotti alimentari. Il valore del prodotto ammonta ad euro 10.000 circa.

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.