Gio. Gen 21st, 2021

Rotondo successo esterno della prima della classe. Tripletta di un superbo Scuteri, in rete pure Corsale.

Chapeaù! L’ Isola Capo Rizzuto impone i diritti della prima della classe e rifila una quaterna ad un Locri rimasto in partita solo fino al primo gol e lascia il Comuanle tra gli applausi dell’ intera tribuna locrese, dimostrando di meritare il posto occupato ed evidenziando un ritmo ed una tecnica nettamente di categoria superiore, tra l’altro con alcune individualità (capitan Scuteri, autore di una tripletta, su tutti) di assoluto rilevo.

Il Locri ha potuto ben poco ed appena passato in svantaggio per l’eurogol mancino di Corsale dopo venti minuti si è disunito e non è riuscito più a reagire, Ferraro ha lasciato in panchina Artuso e Papaleo (poi subentrati nella ripresa), optando, davanti a Caputo, per il trio centrale Benci-Romeo-Olivieri e più avanti Libri e Nesci in mezzo, con De Luca a destra e Pasqualino a sinistra, Iervasi unica punta ed i nuovi arrivati Ndreu (giovane albanese classe ’99, di buone tecnica e fisicità, che ha demeritato) e Ricciardi a supporto più indietro.

La fase iniziale dell’incontro è sostanzialmente in equilibrio: al 2′ Ndreu si destreggia bene al limite ma il destro è sbilenco e finisce a De Luca sulla destra, che ritarda il cross e l’azione sfuma: al 4′ Pasqualino in profondità per Iervasi, ma Itri lo tallona ed il centravanti manda fuori; si fa vivo Scuteri sulla sinistra al 6′ e De Luca salva in angolo, arrembante Libri al 10′ con Tricarico alle costole che non lo tiene, ma il servizio in verticale dell’interno locrese è presa dei centrali ospiti.

Al 20′ il primo gol: la sfera giunge al limite a Corsale, dopo una posizione di off-side non rilevata dal direttore di gara nella fase precedente dell’azione ed il fantasista  scarica un bolide di collo sinistro che conclude la sua corsa all’incrocio dei pali alla destra di Caputo. Il Locri non reagisce e la capolista imperversa: errore difensore al 23′ ed il solito Scuteri calcia fuori di poco servito da Corsale. Al 33′ il raddoppio: ancora un errore nelle retrovie e si invola Piemontese, con Caputo in uscita che commette fallo ed è penalty, sinistro secco di Scuteri e palla in rete. Passano tre minuto e le reti diventano tre: tanto per cambiare è Scuteri sulla sinistra che realizza con un secco diagonale a mezza con un secco diagonale a mezza altezza si fa vedere il Locri con Ndreu al 42′, che tiene bene la palla a lungo e crossa dalla destra, ma la difesa respinge.

Nella ripresa Riccardi in verticale per Iervasi in area al 4′, ma il tocco sotto misura della punta amaranto finisce a lato. Al quarto d’ora le reti diventano quattro: Corsale lancia Scuteri sulla sinistra ed il capitano non sbaglia, con un fendente sinistro in diagonale che termina in rete. Fino alla fine ben poco altro da segnalare. Si chiude con un cross di Artuso dalla destra, che Lamberti è pronto a respingere in tuffo, e dopo il triplice fischio applausi meritati per la capolista.

LOCRI-ISOLA CAPO RIZZUTO 0-4

Marcatori: 20′ pt Corsale, 33′ (rig,) e 36′ pt, 16′ st Scuteri

LOCRI: Caputo, Benci, Pasqualino, Nesci (st 16′ Papaleo), Olivieri, Romeo (st 1′ Carvelli), De Luca (st 1′ Artuso), Libri, Iervasi, Ndreu, Ricciardi. All.: Ferraro

ISOLA CAPO RIZZUTO: Lamberti, Germanio, Stalin, Cordiano, Itri (18′ st Vallone), Artese, Trentinella (st 25′ Zangaro), Tricarico, Piemontese (pt 40′ Angiotti), Corsale, Scuteri. All.: Salerno

Arbitro: Calzavara di Varese

Note: spettatori 700 circa, con rappresentanza ospite.

 

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.