Ven. Mag 27th, 2022
Il Locri non attraversa uno splendido periodo a livello di risultati, ma Caputo assicura che il girone di ritorno sarà tutta un’altra storia.

Non è esattamente come Locri e la sua gente se lo aspettava questo ritorno in Eccellenza. La squadra zoppica, va a fasi alterne e la classifica comincia a chiederne conto. Carmine Caputo, portiere degli amaranto, è un combattente, un guerriero nato e queste situazioni sa come affrontarle.

Le cose non sono andate per il loro verso – dichiara l’ex ReggioMediterranea – E’ mancata un po’ di continuità e aggiungerei fortuna. Potevamo e dovevamo avere qualche punticino in più e sappiamo cosa i nostri tifosi si aspettano da noi. Quello che posso dire è che il girone di ritorno sarà un campionato diverso e l’obiettivo non ce lo faremo sfuggire“.

Lui, che è al primo anno a Locri, dispensa complimenti per l’ambiente ed il clima attorno alla squadra. “Il mister non lo scopro io, è una persona professionale e che mette tutto sè stesso in quello che fa. Il nostro pubblico è unico in Eccellenza e proprio per tale ragione non possiamo tradire i loro sentimenti. Ho ricevuto qualche critica nell’ultimo periodo, le accetto, perchè fanno parte del gioco del calcio, ma non servono ad altro che a rendermi più forte“.

Infine un messaggio di auguri, essendo in tema di festività natalizie. “Colgo l’occasione per rivolgere un affettuoso augurio a tutto l’ambiente locrese, alle avversarie e a tutto ciò che ruota attorno al mondo del calcio dilettantistico calabrese. Buone feste“.

(fonte Reggionelpallone.it)

Facebook Comments

Di

CHIUDI
CHIUDI