Dom. Mag 16th, 2021

Il dispositivo di controllo straordinario del territorio, previsto dal piano di azione nazionale e transnazionale Focus ‘ndrangheta, stabilito in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, prosegue con rinnovato rigore anche nella provincia jonica.

Gli Agenti del Commissariato di P.S. di Siderno, nel mese di novembre ed in quello in corso, hanno quotidianamente effettuato numerosi posti di controllo lungo le principali arterie di comunicazione della fascia jonica della Provincia reggina, nonché diversi controlli ad esercizi commerciali.

Questo il consuntivo dell’attività operativa svolta. Sono stati sottoposti a controllo 655 veicoli e 1430 persone, di cui 345 con precedenti di polizia. Sono stati effettuati 86 posti di controllo e, in base ad un mirato modulo operativo, 414 controlli a soggetti sottoposti al regime di detenzione domiciliare. Inoltre, sono state operate 7 perquisizioni personali, anche alla ricerca di armi, e 10 perquisizioni domiciliari.

Nei centri di Siderno, Locri, Grotteria a mare e Marina di Gioiosa Ionica, sono state, altresì, sottoposte a controllo diverse attività commerciali, quali 1 bar a Grotteria a mare; 2 supermercati,1 sala giochi e 5 bar in Siderno; 2 ristoranti, 1 bar, 1 fast food, 1 negozio di generi alimentari etnici e 2 supermercati in Locri e, a Marina di Gioiosa Ionica, 1 Hotel-ristorante, 1 supermercato, 1 negozio di generi alimentari, 1 attività di rivendita pneumatici, 1 panificio, 2 centri scommesse e 7 bar. Presso due dei bar controllati sono state elevate sanzioni amministrative, in un caso per un valore di 1.400,00 euro per mancato aggiornamento del registro HCCP, nel secondo di 900,00 euro per prodotti esposti in vendita senza la prescritta indicazione degli ingredienti.

Nell’ambito di specifici servizi di controllo del territorio, poi, un Rumeno di 52 anni è stato tratto in arresto perché colpito da un Mandato di cattura internazionale, emesso dalle Autorità rumene, dovendo scontare una pena di 4 anni di reclusione. Sono state, altresì, denunciate all’Autorità Giudiziaria 2 persone, di cui 1 per porto di strumento da punta atto ad offendere ed 1 per detenzione di sostanza stupefacente. Le attività di controllo hanno consentito, inoltre, di sottoporre a sequestro, rispettivamente, 1 cacciavite e 2 involucri contenenti sostanza stupefacente.

Durante l’incontro di calcio “Gioiosa Ionica-Soriano 2010”, disputatosi presso lo stadio comunale di Marina di Gioisa Ionica, un 52enne di Soriano Calabro, che assisteva all’incontro, è stato arrestato per aver violato il provvedimento di D.A.SPO di cui era destinatario.

I risultati dell’attività operativa messa in atto nella Locride si collocano in una articolata strategia di “governance” che coniuga prevenzione e repressione del fenomeno criminale, volta a riaffermare i valori della legalità in tutti i settori e rafforzare, così, il senso di fiducia dei cittadini nei confronti delle Istituzioni.

Il dispositivo di sicurezza, dispiegato dal Questore della Provincia di Reggio Calabria Raffaele Grassi, proseguirà nei prossimi giorni nell’intera provincia di Reggio Calabria, in particolare nelle aree ritenute ad alta densità criminale.

                                                                                                  Reggio Calabria, 17 dicembre 2016

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.