Dom. Gen 24th, 2021

Nuove aule per i numerosi discenti dei Licei Mazzini di Locri, sono state concesse dalla Provincia di Reggio Calabria. Una soluzione attuata in tempo di record, potremmo scrivere “alla scandinava”, e ciò grazie alla sensibilità dimostrata, fattivamente, dalle Istituzioni interessate e all’impegno sinergico, profuso dal brillante dirigente scolastico dei Licei, il professore Francesco Sacco (nella foto), dalla sua vice, la professoressa Girolama Polifroni, dal corpo docente e non, dagli alunni e dalle loro famiglie. Il dirigente Sacco, molto soddisfatto per il grande risultato ottenuto, ha manifestato il proprio ringraziamento agli alunni del magistrale istituto, per la tenacia e la caparbietà dimostrata, nel chiedere il riconoscimento di un diritto, alle loro famiglie e a tutto il corpo docente, evidenziando che, comunque, l’obiettivo è stato raggiunto grazie alla sensibilità dimostrata: dal presidente della provincia di Reggio Calabria, dottor Giuseppe Raffa; dalla dirigente di settore, dottoressa Sarlo; dal tecnico responsabile, geometra Santambrogio; dal sindaco di Locri, Calabrese, e da tutta la sua giunta. Un grazie, il numero uno del Mazzini, l’ha voluto rendere anche alla ditta Miceli, che ha curato i lavori di recupero e/o ristrutturazione delle nuove aule, in un edificio i cui spazi, in alcuni ambiti, vengono condivisi con gli studenti dell’IPSIA, i quali, in un encomiabile clima di collaborazione, con i loro colleghi del Mazzini, si sono prodigati nella risistemazione delle aule stesse. E mentre stanno per partire, secondo quanto ha annunciato il dirigente Sacco, i lavori per la messa in sicurezza di alcune parti dell’edificio scolastico, grazie all’architetto Mezzatesta, i Licei di Locri si dimostrano, ogni giorno di più, una scuola all’avanguardia, di altissimo livello. Ciò grazie alla straordinaria direzione del preside Sacco, al valore del corpo docente, amministrativo (diretto dalla dottoressa Catalano) e non docente e, secondo quanto ha espresso il dirigente scolastico “Al valore dei nostri alunni, seri e motivati” – ha detto – “aperti a cogliere le innovazioni e gli input a loro indirizzati” grazie a un eccellente piano dell’offerta formativa, aggiungiamo noi, che innalza i Licei Mazzini a “Istituto tra i migliori del Mezzogiorno d’Italia”. Una “diamante di istruzione” che brilla ancor più in una regione, quale la Calabria, deprivata e maltrattata sotto molteplici aspetti. Un plauso da più parti, sono pervenuti, al dirigente scolastico Sacco e a tutte le componenti dei Licei Mazzini, esempio mirabile da seguire nel contesto scolastico e sociale generale.

Giuseppe Cavallo

Da sinistra, la professoressa Circosta, la professoressa Pizzati, il dirigente scolastico Sacco e la vice preside Polifroni
Il preside e la sua vice di fronte a un originale albero di Natale, composto con i libri
Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.