Lega Pro – Il Catania passa a Cosenza: adesso è crisi

141

Altra sconfitta per il Cosenza, la settima in questo inizio di Campionato, contro un ottimo Catania padrone del campo grazie ad un efficace possesso palla (foto sito ufficiale). La panchina di Roselli, a questo punto, inizia a traballare in maniera vertiginosa. Prima del match osservato un minuto di silenzio in memoria delle vittime del disastro che ha colpito la squadra della Chapecoense. La formazione silana è alla ricerca del riscatto dopo la sconfitta di Siracusa mentre il Catania cerca la prima vittoria fuori dalla mura amiche. Mister Roselli manda in campo Corsi e lascia in panchina Scalise: dirottato a sinistra D’Anna. In avanti spazio alla coppia formata da Baclet e Filippini. Il Cosenza si schiera in campo con il 4-4-2 mentre il Catania opta per il 4-3-3.

CRONACA – Il Cosenza parte subito in avanti proponendosi maggiormente sulla fascia sinistra del rettangolo di gioco con Statella. Il primo tiro verso la porta siciliana arriva al 10′ con un colpo di testa del centrocampista Caccetta: la sfera termina al lato. La squadra di Roselli passa in vantaggio al 19′. Capece tira dalla distanza, Pisseri respinge corto e Baclet si lancia come un falco portando in vantaggio il Cosenza. Il portiere ospite si fa trovare pronto dopo 2 giri di orologio parando un pericoloso colpo di testa. Il Catania si fa vedere dalle parti di Perina al minuto 24 con un tiro dalla distanza abbondantemente fuori rispetto allo specchio della porta avversaria. La squadra di Rigoli pareggia i conti con Anastasi dopo l’intervento di Perina che evita il primo tiro ma non può nulla sul secondo. Il Cosenza gioca di forza e, sulla successiva azione del pari, sfiora la rete con Blondett: Pisseri compie un miracolo con un gran intervento. Al 37′ Anastasi ci prova dai 25 metri ma la conclusione è da dimenticare. Nessun minuto di recupero e squadre negli spogliatoi sul punteggio di parità.

I secondi 45 minuti partono senza alcun cambio. Al 14′ della ripresa Djordjevic colpisce la sfera di testa ma Perina si stende e blocca senza problemi. La prima sostituzione della gara arriva al minuto: per il Cosenza entra Cavallaro ed esce Criaco. Il nuovo entrato si posiziona come quarto di centrocampo: Roselli resta ancorato al 4-4-2. Secondo cambio dei silani al 25′ con l’uscita di Baclet e l’ingresso di Gambino. Il Catania passa in vantaggio con Mazzarani abilmente servito da Anastasi: il centravanti anticipa il portiere del Cosenza e manda la sfera in rete. Girandola di cambi per le squadre in campo al Marulla: per il Cosenza entra Mungo mentre i siciliani sostituiscono Anastasi e Mazzarani facendo subentrare Barisic e Di Cecco. I silani provano a reagire ma il Catania tiene bene il campo impedendo ogni sortita. Ultimo cambio al 44′: esce Russotto ed entra Bastrini. Blondett nel recupero sfiora il pareggio con un forte tiro dalla distanza. Valiante di Salerno, nel frattempo, assegna 5 minuti di recupero. La formazione di Roselli si lancia nel disperato tentativo del pari ma al Marulla il Catania ha la meglio: seconda sconfitta consecutiva per il Cosenza.

COSENZA – CATANIA 1-2

COSENZA (4-4-2): Perina 5,5; Corsi 5,5 Tedeschi 5 Blondett 5,5 D’Anna 5; Criaco 5 (17′ st Cavallaro 5,5) Caccetta 5 Capece 5,5 (31′ st Mungo sv) Statella 5; Filippini 5 Baclet 6 (25′ st Gambino 5,5). In panchina: Saracco, Quintiero, Meroni, Appiah, Bilotta, Collocolo, Ranieri, Madrigali, Scalise. Allenatore: Roselli 5

CATANIA (4-3-3): Pisseri 7; Parisi 5,5 Gil 6 Bergamelli 6 Djordjevic 6,5; Bucolo 6,5 Scoppa 6 Fornito 6,5; Russotto 6,5 (44′ st Bastrini sv) Anastasi 6,5 (30′ st Barisic sv) Mazzarani 6,5 (33′ st Di Cecco sv). In panchina: Martinez, Nava, Calil, Paolucci, De Santis, Di Grazia, Piermarteri, Graziano. Allenatore: Rigoli 6,5

ARBITRO: Valiante di Salerno 6

MARCATORI: 19′ pt Baclet (CS), 28′ pt Anastasi (CT), 28′ st Mazzarani (CT)

NOTE: spettatori 2000 circa di cui duecento ospiti. Ammoniti: Scoppa (CT), Blondett (CS). Angoli: 9-1 per il Cosenza. Recupero: 0′ pt, 5′ st

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.