Mar. Mag 11th, 2021

Uno strano delitto quello raccontato nel libro di Bruno Gemelli, edito da Città del Sole. Luigi Silipo, apprezzato dirigente calabrese del Partito Comunista Italiano, la sera del primo aprile 1965 cena a Catanzaro con i compagni Alfredo Reichlin e Franco Calamandrei, “due pezzi grossi dell’apparato comunista romano” scriverà il Corriere Lombardo due giorni dopo, rincasa in orario tardo, rispetto alle sue abitudini, e trova ad aspettarlo al parcheggio un misterioso assassino che, sotto la luce di un lampione, lo fredda con sette colpi di pistola. Subito dopo svanisce nel buio dei vicoli e porta con se ogni traccia del movente. Luigi Silipo muore senza lasciare il minimo sospetto su cosa possa aver portato a tale drammatica conclusione. Una vita privata fatta di riservatezza e discrezione può aver nascosto un mistero tanto grande da portarlo alla morte? Oppure, le sue tante e scomode battaglie politiche hanno minato intoccabili equilibri, dentro e fuori un partito che sembra reagire con freddezza alla tragedia? Qualunque sia stata la ragione che ha armato l’anonima mano, si è ben mimetizzata nei gangli della verità, tanto da non tornare mai più sotto la luce di quel lampione. Il giornalista e scrittore Bruno Gemelli, attraverso il felpato passo della sua penna, armata di inarrivabile sagacia, traccia una linea di ipotesi e interrogativi che ripercorrono le vicende politiche e sociali di quel momento storico, a Catanzaro ed in Calabria, intrecciandola con il racconto della personalità dei protagonisti più influenti di quella stagione di battaglie. Un progetto culturale su cui lo stesso autore non ha ancora scritto la parola fine.

Approfondiremo con lui ed insieme a Francesco Riccio, dirigente del glorioso Partito Comunista Italiano, e Sebi Romeo, capogruppo del Partito Democratico in Consiglio regionale, la vicenda politica che ha ruotato attorno al delitto Silipo, prima e dopo lo stesso. A moderare l’incontro, organizzato dal neonato movimento politico-culturale Il Papavero, la giornalista Barbara Panetta.

L’appuntamento con “Lo strano delitto” è per sabato 17 dicembre, alle ore 17.00, a Locri, presso la sala consiliare del Palazzo di Città.

 

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.