Mer. Gen 20th, 2021

Un incendio di origini dolose, appiccato pochi minuti  dopo le ore 13.00, ha rischiato di distruggere lo stabilimento balneare “Dal Naso Al Cielo” che si trova nella parte centrale del lungomare cittadino. La struttura è di proprietà della famiglia Vigliarolo che da oltre 20 anni la gestisce con grande dignità e lavoro. Due passanti, poco dopo passate le ore 13.00, hanno notato le fiamme che provenivano dalla struttura in legno collocata sulla spiaggia, hanno appena fatto in tempo ad avvisare i proprietari ed i vigili del Fuoco del distaccamento di Siderno. In pochi minuti le fiamme hanno avvolto la struttura, che si è salvata, nonostante i danni, solo per il repentino intervento dei Pompieri e dei titolari che, a rischio della loro stessa vita, hanno provato a sedare le fiamme. A condurre le indagini Polizia e Carabinieri, che appena giunti sul posto hanno verificato la presenza di tracce dell’incendiario. Ora le Forze dell’Ordine stanno passando al setaccio le riprese delle telecamere di sicurezza del Comune di Roccella Jonica e di strutture private situate nelle adiacenze del luogo dove è avvenuto il fatto criminoso. Non è la prima volta che a Roccella viene incendiato uno stabilimento balneare, la stessa sorte è toccata in passato ad altre due strutture balneari, una delle quali è stata completamente distrutta. Abbiamo ascoltato il titolare del lido “Dal Naso Al Cielo” il sig. Pino Vigliarolo che, con molta dignità, ha ribadito che non saranno gesti di questo tipo a scoraggiare la sua famiglia, che continuerà a lavorare come ha sempre fatto. Ha smentito di aver ricevuto personalmente richieste estorsive, anche se ha dato l’impressione di avere un’idea su chi possa aver compiuto tale gesto. Continuano i familiari, “ora vogliamo che il colpevole paghi, faremo un appello al neo Ministro all’Interno Marco Minniti nostro conterraneo.”

Giuseppe Mazzaferro

  

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.