Gio. Gen 28th, 2021

Giorno 21 dicembre, i bambini della scuola primaria “Cosimo Scarfò” (facente parte dell’Istituto Comprensivo di Locri), coordinati dalle insegnanti e dalla Dirigente scolastica Agata Alafaci, hanno messo in scena la rappresentazione del Presepe vivente, realizzando in ogni classe diversi “quadretti” ispirati alla valorizzazione delle tradizioni. Prendendo infatti spunto dal curricolo locale (e cioè la quota del monte ore annuo destinata, all’interno del Piano dell’Offerta formativa, ad attività legate al territorio), che quest’anno la scuola primaria di Locri ha dedicato alla riscoperta degli antichi mestieri, le varie classi hanno scelto ciascuna una attività da mettere in scena,  calando la struttura scolastica nell’atmosfera natalizia, arricchita dagli odori e dai sapori tradizionali della nostra terra. I panettieri ed i fornai (all’opera con la pasta con il filello, la frittura delle nacatole, il pane da infornare nel forno a legna), i casari (intenti a produrre caci e ricotta), i macellai (a riempire salsicce a mano), le filandaie, i calzolai, le lavandaie, i contadini e i pescatori hanno dato vita ad un percorso molto realistico e suggestivo, conclusosi presso la capanna della Sacra famiglia, dove il Bambin Gesù è stato omaggiato dei prodotti tipici realizzati e a lui portati in dono. La manifestazione, realizzata anche al prezioso contributo dei genitori nel reperire antichi attrezzi e ferri del mestiere, nella creazione delle scenografie e dell’abbigliamento tipico di una volta, è stata accompagnata nel suo svolgimento dal coro degli alunni che hanno intonato canti natalizi della tradizione italiana, locale ed anche internazionale. Partendo dalla valorizzazione del nostro territorio, il Presepe degli alunni del plesso Scarfò ha rappresentato un momento di intenso coinvolgimento di operatori della scuola e famiglie, uniti nel messaggio di pace e fratellanza che – come anche sottolineato dalla Dirigente scolastica a conclusione dell’evento – contraddistingue le attività dell’Istituto Comprensivo di Locri e mai così necessario come in questi tempi di guerre terribili, che purtroppo coinvolgono anche bambini innocenti.

 

Anna Cavallaro

Presidente del Consiglio di Istituto

 

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.