Sab. Gen 23rd, 2021

Gli amaranto segnano in pieno recupero e rallentano  l’ Igea Virtus, ora a +3 sulla Cavese. Risultato deciso nella ripresa: segna Longo al 4′, pareggia Sorrentino al 94′. Annullato un gol a Dall’ Oglio.

Capolista acciuffata e bloccata al fotofinsh. Al termine di una vibrante gara, il Roccella del trainer Galati è riuscito all’ultimo minuto di recupero – il quarto – a ristabilire il risultato di parità contro la capolista Igea Virtus grazie ad un gran gol di testa del giovane e promettente fuoriquota Giacomo Sorrentino.

La rete del pareggio siglata dal difensore roccellese impiegato in queste ultime gare lungo la corsia di sinistra per delle tante assenze in casa Roccella, ha letteralmente fatto esplodere il “Muscolo”, gremito di pubblico in occasione dell’arrivo della prima della classe e della “giornata amaranto” indetta dalla società jonica. Da quello, comunque, che si è visto in campo nell’arco della gara, il pareggio, ad essere sinceri, è il risultato più giusto anche perché la capolista oltre a ritrovarsi fortunosamente in vantaggio poco dopo l’inizio della ripresa a seguito di un errore commesso dal portiere roccellese, Mittica, non è mai riuscita, pur creando momenti di bel gioco e alcuni pericoli nell’area di rigore dei locali, ad impadronirsi della gara e a far soffrire il Roccella.

E’ stata, anzi, la compagine reggine a rendersi particolarmente pericolosa nel primo tempo per ben quattro volte a seguito delle ravvicinate conclusioni, finite fuori d’un soffio o deviate in extremis dai difensori siciliani, di Sorrentino, Coelho Da Silva, Franco e La Piana. I primi dieci minuti della gara sono stati come una fase di studio per entrambe le formazioni. Dopo un diagonale centrale del giovane barcellonese Longo deviato da Mittica, sono stati i padroni di casa, tra il 15′ e il 20′, a sfiorare per ben tre volte, con Sorrentino, La Piana e Franco, in marcatura.

I brividi maggiori si sono materializzati sul finire del primo tempo: dapprima è stato Coelho Da Silva a divorarsi dalla breve distanza la rete del vantaggio per il Roccella; poi, ad un minuto dal riposo, è stato invece il siciliano Pitarresi a colpire il palo su un calcio di punizione dal limite battuto molto bene.

Ad inizio di ripresa la capolista è passato in vantaggio con Longo bravo a sfruttare, a meno di un metro dalla porta, una indecisione del portiere Mittica. Subito dopo il vantaggio ospiti vicini al raddoppio, in contropiede, con Lescano. Col passare dei minuti il Roccella, alzando decisamente il ritmo e l’intensità delle giocate è riuscito a conquistare diversi metri di campo e a mettere spesso in difficoltà gli ospiti. Sono stati prima Franco e poi per ben due volte Laaribi (traversa piena colpita nella prima conclusione dal limite e super parata del portiere siciliano Inferrera nel secondo fendente dai 25 metri del centrocampista reggino) ad andare vicinissimi al gol del pareggio. Dopo una rete annullata agli ospiti (gol di testa di Dall’Oglio) per fuorigioco, nell’arrembante finale di gara è stato il bravo Sorrentino su una pennellata di Laaribi, a trafiggere con una potente incornata il portiere ospite.

ROCCELLA – IGEA VIRTUS 1-1

MARCATORI: 50′ Longo; 94′ Sorrentino.

ROCCELLA: Mittica 5, Jean de Araujo 6,5 (87′ Khanfri sv), Sorrentino 7, Brunetti 6,5, Minici 6, Coluccio 6, La Piana 6,5, Coelho da Silva 5,5 (62′ Naka 5), Carvalho 5, Laaribi 6,5, Franco 5,5. All. Galati 6,5

IGEA VIRTUS: Inferrera 6, Fontana 6, Dall’Oglio 6,5, Lanza 6, Cassaro 6, Dalia 5,5, Postorino 6,5, Cozza 5,5 (88′ Di Grazia sv), Lescano 7, Pitarresi 7, Longo 6,5 (88′ Dioum sv). All. Raffaele 6

ARBITRO Pelegatti di Livorno 5,5

NOTE: giornata soleggiata. 700 tifosi circa, 150 provenienti da Barcellona Pozzo di Gotto. Ammoniti: Minici, Coluccio, Laaribi, Fontana, Postorino. Espulso Galati al 79′ per proteste nei confronti della terna arbitrale.

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.