Mar. Gen 19th, 2021

Rende (Cosenza) – Rispetta il pronostico della vigilia la Vigor Lamezia che batte con il piu’ classico dei risultati lo Scalea, sul neutro del Lorenzon di Rende, aggiudicandosi la finale regionale di Coppa Italia. Non tragga tuttavia in inganno il risultato perché, nonostante le quattro assenze di peso, lo Scalea ha reso la vita dura ai lametini. Ne è uscita fuori una gara parecchio tirata e combattuta, risolta, non a caso, da una magia di Giuseppe Leta al 22′ della ripresa. A chiudere i giochi ci ha poi pensato il solito Russo (terzo gol consecutivo), approfittando di uno svariate del centrale difensivo biancostellato.

Azioni Salienti

Primo tempo

12’pt lancio dalle retrovie di Ottonello ad imboccare Mosciaro che controlla e calcia dal limite destro con palla che scende di un soffio sopra la traversa
12’pt punizione dal limite di Mosciaro alle stelle
23’pt Scalese reclama un penalty a seguito di una leggera spinta subita, ma l’arbitro fa proseguire il gioco
23’pt Mandarano si fa largo sulla trequarti di destra e mette basso in area per botta di prima intenzione di Scalese, palla abbondantemente fuori dallo specchio
34’pt percussione per vie centrali di Leta che, giunto al limite, apre a destra per Russo il quale invece di rimettere al centro, da posizione decentrata prova il diagonale, debole e centrale, che non crea alcun problema a Corno
34’pt destro a giro dal limite sinistro di Mosciaro che si spegne di un metro fuori sul palo piu’ lontano
34’pt tiro improvviso di Piccirillo dai venticinque metri, mira tuttavia troppo centrale per impensierire Mercuri che blocca sicuro

Secondo tempo

11’st bella progressione palla al piede di Leta che salta due avversari e, giunto al limite, tenta la palombella pero’ debole e centrale
22’st Russo, sulla trequarti, serve Crucitti sull’out di destra, il quale imbecca Leta poco dentro l’area. Splendido sombrero su Maiello e staffilata all’angolo basso piu’ vicino per il momentaneo 1-0
24’st Mandarano anticipa Mercuri in uscita scontrandosi con quest’ultimo, la palla colpita di testa dall’ex Sambiase sorvola abbondantemente la traversa
33 ‘st il neo entrato Yong controlla al limite e scocca un gran destro a spiovente di un niente sopra la barra trasversale
35’st Bertini scodella  in area una punizione dalla trequarti, De Seta liscia clamorosamente di testa mettendo cosi’ Russo a tu per tu con Corno, superato di giustezza
41’st gran tiro di Petrillo dalla lunetta che si stampa all’incrocio dei pali prima di battere a terra e tornare in area dove la difesa sbrogliare
45’st tiro telefonato di Garofalo dalla media distanza

 

 

F.G.

Vigor Lamezia (3-4-1-2): Mercuri; Bertini, Ferraro A., Varricchio; Anile (17’st Guttà), Crucitti, Ottonello, Calio’;  Leta; Russo (45’st Ferraro), Mosciaro (39’st Marano). In panchina: Marino, Torcasio, Marano, Commisso, Gutta’, Ferraro L., Gigliotti. Allenatore: Andreoli

Scalea: Corno, Silvestro (30’st Yong), Maiello (45’st Scoppetta), Petrillo, Ruggiero, De Seta, Toscano (47’st Trinchi), Pistone, Scalese, Mandarano, Garofalo. In panchina: Bellanza, D’Amato, Trinchi, Simone, Yong, Latorre, Scoppetta. Allenatore: Vanzetto

Arbitro: Giuseppe Costa di Catanzaro (assistenti: Rispoli di Locri e Varano di Crotone; quarto uomo: Lenti di Paola)

Marcatori: 22’st Leta; 35’st Russo

Note: serata serena ma fredda con manto erboso in cattive condizioni. Spettatori 500 circa di cui una sessantina di fede biancoverde in curva. Ammoniti: Ruggiero (S), Calio’ (VL), Russo (VL), Leta (VL), Mandarano (S). Angoli 8-3. Recupero: 1’pt e 4’st

vingor-vinto2.jpg

vigorrr-12232016-220349.jpg

vigor-vinto.jpg

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.