Aereoporto, riunione della Giunta provinciale: la richiesta al Governo della “Continuità territoriale”

252

Si continua a parlare di aeroporto e, questa volta, a farlo è chi dello scalo reggino se n’è sempre interessato e, sino ad ora ha sempre lavorato perché si scongiurasse l’ipotesi di chiusura. È il Presidente della Provincia di Reggio Calabria, Giuseppe Raffa che, ieri mattina, ha riunito gli assessori provinciali per  fare il punto della situazione, e per  votare una delibera con cui si chiede ufficialmente al Governo << la continuità territoriale >> per l’aereoporto dello stretto.

La continuità territoriale è uno strumento legislativo europeo, che ha lo scopo di garantire i servizi di trasporto, ai cittadini abitanti in regioni disagiate, della nazione a cui appartengono. Tali trasporti sono solitamente per via aerea o via mare.

Un incontro –dichiara Raffa- resosi necessario per fornire all’opinione pubblica un quadro completo ed esaustivo circa tutti gli eventi che hanno determinato l’attuale situazione di crisi dell’infrastruttura e, nel contempo, per indicare le azioni che devono essere condotte al fine di scongiurarne la chiusura e creare le condizioni per il suo definitivo rilancio”.

 

L’assessore Edoardo Lamberti-Castronuovo dichiara  infatti che l’aereoporto è un infrastruttura cui non si può rinunciare proprio per la nostra posizione geografica marginale e per la carenza cronica di infrastrutture.  Noi come provincia, la nostra parte l’abbiamo fatta!  afferma l’assessore insieme al presidente Raffa. << Negli ultimi anni la provincia è l’ente che si è fatto carico per senso di responsabilità, di tenere in vita l’aereoporto facendo le veci anche degli altri Enti.>>

Il Presidente Raffa, ha ricordato che il 24 gennaio scadrà il mandato per l’esercizio provvisorio per la gestione dell’aeroporto ed ancora, secondo quanto dichiara Raffa, “sia la Regione Calabria che il Comune, non hanno ancora provveduto al versamento delle quote necessarie per chiedere la proroga dell’esercizio provvisorio al Giudice del tribunale di Reggio”.

<< E’ necessario che le promesse fatte in prefettura- ha dichiarato ancora Raffa-  si trasformino in fatti e dunque ora aspettiamo che la regione e il comune versino  quanto garantito (904.000 euro la regione e circa 100.000 euro il comune) tuttavia ho seri dubbi che lo faranno in tempo utile.>>

 

In chiusura il veleno di Raffa<< ma il ministro Delrio non era l’assessore aggiunto della giunta comunale? Se è cosi , adesso ha la grande opportunità di poterlo dimostrare anche a Falcomatà.

L’Ente Provinciale, ha già “versato i 696mila euro che hanno permesso l’esercizio provvisorio”. In virtù del lavoro e dell’impegno che “questa Amministrazione provinciale ha sempre profuso per l’Aeroporto dello Stretto, continuiamo –dice- se pur come ultimo atto, a batterci;  noi  con quest’ultima delibera , abbiamo chiesto ufficialmente  al governo e pertanto votato all’unanimità che venga concessa la continuità territoriale”.

Raffa si chiede: C’è la daranno?  Comune e regione si sono accorti che il 24 gennaio è ormai dietro l’angolo? Non ci resta che attendere.

 

Carmen Fantò

 

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.