AEROPORTI: POSITIVO L’INCONTRO CON DELRIO, REGGIO VOLERA’ ANCORA

264

Novità importanti per l’Aeroporto dello Stretto. La giornata di ieri si è aperta con il Consiglio comunale di Reggio Calabria che riunito in seduta, straordinaria e urgente, ha approvato all’unanimità un contributo di 100 mila euro per la gestione provvisoria dello scalo. Il Consiglio comunale ha inoltre approvato, sempre con voto unanime, un documento in cui vengono elencati gli elementi ritenuti fondamentali per programmare una valorizzazione ed un potenziamento dell’aeroporto “Tito Minniti”. Sempre ieri, nella sede del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, alla presenza del Ministro Graziano Delrio e del vice ministro Riccardo Nencini, ha avuto luogo un incontro con i rappresentanti degli enti locali calabresi per l’esame delle problematiche connesse agli aeroporti di Crotone e Reggio. Erano presenti il presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio; il sindaco di Reggio, Giuseppe Falcomatà, ed i rappresentanti dei Comuni di Crotone e di Isola di Capo Rizzuto. Nel corso dell’incontro è emersa la necessità di garantire i servizi sugli aeroporti per garantire la connettività del territorio e la crescita in particolar modo del turismo. “Il Ministro, si legge in una nota, ha riassunto lo stato delle procedure di gara in corso per l’individuazione dei nuovi gestori aeroportuali, mettendo peraltro in evidenza come la procedura sia tesa a garantire la sostenibilità degli aeroporti calabresi nell’ottica della gestione di rete, che consentirebbe le necessarie economie di scala. Nel frattempo, come chiarito dal Presidente della Regione Calabria, sarà garantito l’esercizio provvisorio dell’aeroporto di Reggio Calabria. Enac, da parte sua, ha garantito la massima celerità nelle operazioni di competenza”. A proposito di Enac, il Tar della Calabria ha emesso la sentenza con la quale ha deciso che il bando dell’Enac per assegnare la gestione degli aeroporti di Crotone e di Reggio Calabria è da rifare perché viola il principio di concorrenza. I giudici amministrativi hanno accolto il ricorso che era stato presentato dalla Sagas, la società di gestione dell’aeroporto “Sant’Anna” che ha come soci i comuni di Crotone ed Isola Capo Rizzuto, insieme alla Regione Calabria, che aveva chiesto l’annullamento sul presupposto che nel bando dell’Enac si configuri una sorta di corsia preferenziale per quei soggetti che si candidano a gestire entrambi gli scali, come ha fatto la Sacal di Lamezia, e non uno soltanto, come è avvenuto per Sagas e altri imprenditori che corrono solo per Reggio Calabria. La sentenza del Tar annulla ogni atto compiuto e fa ripartire l’iter. L’Enac dovrà adesso riformulare il bando in modo corretto e poi bisognerà ripresentare le offerte e poi valutarle. Il Tar, in particolare, ha ritenuto fondata la contestazione dell’omessa indicazione del valore stimato nel bando di gara in quanto, in questo modo, risulta essere stato violato il principio fondamentale di pubblicità e trasparenza. L’Enac, dal canto suo, ha immediatamente richiesto all’Avvocatura dello Stato di impugnare la sentenza e richiedere, contestualmente, la sospensiva degli effetti della stessa. Anche se in cieli non poi così tanto sereni, “Reggio continuerà a volare” lo ha sostenuto il sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà, a margine dell’incontro a Roma. “Oggi abbiamo segnato un goal, ma la partita è ancora lunga” ha riferito ancora Falcomatà giudicando positivo l’incontro con Delrio.

ALESSANDRA BEVILACQUA

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.