Bovalinese, il ds Amato: “A Valanidi leggero calo fisiologico”

358
Antonio Amato vede la serie di vittorie consecutive fermarsi a 15, e il Direttore Sportivo, ha commentato così: “Partita presa sottogamba, ma ne faremo tesoro”

“Sono quelle partite che nascono storte e poi non riesci più a raddrizzare, ma è anche fisiologico un calo di concentrazione dopo 5 mesi tirati che di certo hanno portato via energie fisiche e mentali. Mettiamoci pure qualche assenza importante ed è venuto fuori questo pareggio contro il San Gaetano Catanoso. Ma ripeto, ci può stare e mi dispiace soprattutto perché ci siamo fermati a 15 vittorie consecutive.

Partita presa sottogamba? Sì, anche. E’ normale, perché con tutto il rispetto per il San Gaetano, la classifica diceva ben altro. Merito alla squadra avversaria comunque, perché hanno messo in campo tutto quello che avevano e hanno ottenuto un pareggio meritato per quello che si è visto in campo. A noi questa partita deve servire da lezione, per affrontare le partite del girone di ritorno con quella determinazione che non era mai mancata nelle precedenti partite.

Dobbiamo capire che il campionato ancora è lungo e soprattutto non è vinto. Io conosco bene la Prima Categoria e so che il girone di ritorno può riservare sorprese. Se non si alza l’asticella dell’agonismo fuori casa, si faranno pochi punti. Noi siamo preparati e stiamo migliorando questi aspetti, abbiamo un vantaggio importate sulle inseguitrici e faremo di tutto per gestirlo in maniera più tranquilla possibile. 

Progetti futuri? Ancora non ci siamo riuniti in tal senso, siamo concentratissimi su questa stagione e abbiamo anche una semifinale di Coppa da disputare e ci teniamo tanto a fare bene.

Riscatto nella prossima partita contro il Real Melicucco? I ragazzi non vedono l’ora di scendere in campo, per riscattare il mezzo passo falso di Valanidi. Penso che faremo un’ottima partita e che ritorneremo a vincere.

Nel mercato invernale c’era poco da fare, grazie ad una squadra che non ha sbagliato nulla. E’ arrivato solamente Raffaele Agostino classe 1996, nella scorsa stagione titolare del Locri. Il lavoro sul mercato è stato fatto principalmente nella sessione estiva, ed abbiamo costruito una squadra con elementi di categoria superiore. Gente che farebbe le fortune di squadre di Promozione: Maviglia, Carbone, Bruzzaniti, Federico, Romeo, Grillo, Frammartino, i fratelli Serra, Placanica e tutti gli altri.

Vorrei ringraziare il mister e i ragazzi per il record di 15 vittorie consecutive che entra di diritto nella storia dell Bovalinese”

(fonte ReggioDilettanti)

Facebook Comments



CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.