Dom. Gen 24th, 2021

MA ANCHE FERITI PER I BOTTI DI CAPODANNO

 

Musica, fuochi d’artificio, brindisi, il 2017 è stato salutato nelle piazze di tutta Italia, dove le persone , nonostante  le imponenti misure di sicurezza e allarme attentati , non hanno esitato a partecipare , ballare e divertirsi o per iniziare gioiosamente il nuovo anno.

Tante le iniziative in Calabria:  dal tradizionale tuffo in mare di capodanno per salutare l’ anno nuovo, in molte città costiere Calabresi, nonostante le temperature gelide degli ultimi giorni, come a Catanzaro, Reggio e nella Locride; alla visita nei parchi e musei, soprattutto al Museo archeologico nazionale di reggio  dove diverse centinaia di visitatori hanno approfittato  del ponte di capodanno per  visitare  i Bronzi di Riace e conoscere il nuovo museo .

E soprattutto molti eventi nelle principali piazze calabresi per salutare il nuovo anno. Come A Catanzaro, nel centro storico, trenta minuti dopo la mezzanotte,  con il doppio concerto di Eman, Opa Cupa e irruzioni di Pega Onda, in piazza Prefettura.

Lo scenario della rinnovata piazza Bilotti ha fatto invece, da fondale a “La notte di Capodanno a Cosenza” con l’atteso concerto del  noto cantante spagnolo Alvaro Soler- interprete di hit estive come “El mismo sol” e “Sofia”.

Tanta musica da ascoltare e soprattutto da ballare anche nella Locride: come la manifestazione in piazza al “Locri On Ice” con il ritorno del gran veglione di Studio 54network con tanto divertimento, la più grande discoteca all’aperto, per una grande festa durata fino alle prime luci dell’alba; ancora col capodanno 2017 “The winter is” sul lungomare di Roccella; e in piazza Bottari a Caulonia con Mimmo Cavallaro e Alfio Antico.

Non sono mancati però i guai:  infatti è di cinque feriti, di cui uno solo più grave e che ha perso l’occhio destro, il bilancio dei botti di Capodanno in Calabria. A Palmi, nel reggino, l’esplosione di un petardo ha provocato lo scoppio del bulbo oculare ad un uomo di 48 anni. Sempre nella zona della Piana di Gioia Tauro, a Polistena, c’è da registrare anche l’episodio di un probabile colpo di arma da fuoco all’interno di un’abitazione che, però, non ha provocato alcun danno. Due feriti lievi in provincia di Catanzaro tra cui un minore del capoluogo che ha riportato un’ustione alla mano destra e un uomo di 48 anni, di Lamezia Terme, rimasto ferito lievemente alla gamba sinistra. Le altre due persone, con ferite leggere, sono della provincia di Vibo Valentia rispettivamente di Acquaro e San Gregorio d’Ippona e se la sono cavata con delle semplici medicazioni. Tutto tranquillo, invece, nelle province di Cosenza e Crotone.

Carmen Fantò

Facebook Comments

Di

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.