Il Comune di Cinquefrondi aderisce all’Appello contro le mafie e la corruzione

251

Approvare le misure riguardanti gli amministratori locali minacciati e intimiditi, le modifiche alla normativa in materia di beni e aziende confiscate alle mafie, la riforma della prescrizione dei processi, le misure di contrasto alla criminalità nel settore del gioco d’azzardo e quelle a favore dei testimoni di giustizia, e riconoscere ufficialmente il 21 marzo come Giornata nazionale della memoria in ricordo delle vittime innocenti delle mafie.

Sono queste le richieste dell’Appello, sottoscritto dalle associazioni Avviso Pubblico, Libera, Legambiente e da tutti i sindacati (Cgil, Cisl e Uil), e inviato lo scorso 16 gennaio 2017, al Presidente della Repubblica, ai Presidenti del Senato e della Camera, ai capigruppo di Camera e Senato delle varie forze politiche e ai presidenti delle Commissioni Antimafia, Giustizia e Affari costituzionali.

Si tratta di progetti di legge per molti dei quali l’iter è già in uno stato avanzato di discussione e in attesa di approvazione.

Con l’approssimarsi della fine della legislatura, approvare questi provvedimenti sarebbe un modo concreto per rafforzare la prevenzione e il contrasto alle mafie e alla corruzione nonché una via per accrescere la credibilità delle istituzioni verso i cittadini.
Si eviterebbe di disperdere inoltre l’importante lavoro svolto durante questa legislatura dalle Camere e dal Senato, proprio mentre assistiamo ad un’aumentata e pericolosa pervasività e presenza dei mafiosi e dei corrotti nella vita politica ed economica del Paese, con danni ingenti per la democrazia e lo sviluppo dell’Italia.

“Il Comune di Cinquefrondi e la giunta comunale aderiscono all’Appello inviato al Governo e al Parlamento da parte di Avviso Pubblico e di altre importanti associazioni e sindacati affinché questi provvedimenti, che mirano ad un rafforzamento legislativo nella prevenzione e nel contrasto alle mafie e alla corruzione, vengano al più presto approvati. Lo stesso Appello verrà diffuso a mezzo stampa e ulteriormente discusso alla prima seduta utile del consiglio comunale”, ha dichiarato Fausto Cordiano, consigliere del Comune di Cinquefrondi e membro del Comitato Direttivo di Avviso Pubblico.

Avviso Pubblico, Libera, Legambiente e i sindacati si rendono inoltre disponibili ad ogni forma di collaborazione possibile con altre associazioni e realtà, lasciando aperta la possibilità di sostenere e sottoscrivere l’Appello a tutti coloro che hanno a cuore il raggiungimento di questi obiettivi.

 

Per tutte le informazioni sull’Appello vai su: www.avvisopubblico.it

Facebook Comments



Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.