3 Dicembre 2020
Condannato a una pena di 9 anni e mezzo di carcere per detenzione di ingenti quantità di stupefacenti ai fini di spaccio, ha tentato di scappare per sottrarsi all’ordine di carcerazione emesso nei suoi confronti, ma è stato individuato dalla polizia mentre si trovava in auto pronto a dileguarsi. Salvatore Trimboli, grosso trafficante considerato dagli investigatori vicino ad ambienti criminali della cosca calabrese Cua Rizieri, è stato rintracciato e arrestato a Torino dagli agenti delle Squadre Mobili di Torino e di Alessandria, a seguito di una lunga attività investigativa.
L’uomo si era allontanato dalla sua abitazione lo scorso 17 gennaio, giorno in cui la Cassazione si è pronunciata sul ricorso contro la sentenza di condanna. Salvatore Trimboli, 58 anni, è fratello del collaboratore di giustizia Domenico Trimboli, detto “Pasquale”, ritenuto “uomo d’oro” dell’ ‘ndrangheta, che trafficava cocaina anche con la Colombia.
Facebook Comments

Di

CHIUDI
CHIUDI
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.